Accademia nazionale di danza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Accademia Nazionale di Danza)
Accademia nazionale di danza
AccDanza.png
Stato Italia Italia
Città Roma
Tipo Statale
Sito web www.accademianazionaledanza.com
 

L'Accademia nazionale di danza è una istituzione di alta cultura per lo studio delle discipline coreutiche inserito nel comparto dell'alta formazione artistica e musicale che ha sede in Roma, a largo Arrigo VII, sul colle Aventino. L'accademia può rilasciare diplomi accademici di primo livello (equipollenti alla laurea) e di secondo livello (equipollenti alla laurea magistrale).[1]

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Fondata nel 1940 a Roma grazie a Jia Ruskaja, nome d'arte di Eugenia Borissenko, inizialmente il suo nome fu "Regia scuola nazionale di danza" ed era annessa all'Accademia nazionale d'arte drammatica. Nel 1948 acquisì autonomia amministrativa[2].

La prima insegnante dell'accademia fu Giuliana Penzi, allieva di Cia Fornaroli. Altri maestri di danza furono Clotilde e Alexander Sakharoff e David Lichine, nel 1950, e in seguito Kurt Jooss e Jean Cébron. Nel 1958 fu creato il "Centro nazionale coreutico" un comitato costituito dagli elementi di spicco dei corpi di ballo della Scala, del San Carlo e dell'Opera di Roma.

Nel 1963 l'accademia è diventata istituto superiore di cultura.

Con la riforma del settore artistico italiano del 1999, l'accademia è entrata a far parte del comparto dell'alta formazione artistica e musicale, come unico istituto del settore di livello universitario per la formazione di ballerini, insegnanti e coreografi. Come tale è sbocco naturale dei licei coreutici.

Direzione[modifica | modifica sorgente]

Pina Bausch è stata nominata direttore onorario nel 2006.

Pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

Nel corso di due anni, dal 1993 al 1995 sono stati pubblicati, grazie a Elena Grillo, gli incontri di danza, raccolte di saggi e atti di conferenze tenute all'interno dell'accademia.

Offerta formativa[modifica | modifica sorgente]

Corsi di diploma accademico di primo livello (triennali)[modifica | modifica sorgente]

Corsi di diploma accademico di secondo livello (biennio specialistico)[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Legge 21 dicembre 1999, n.508 URL consultato il 13/05/2010
  2. ^ Decreto legislativo del 7 maggio 1948

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • "Danza e Pedagogia", Numero unico, 1963-1964, Ministero della Pubblica Istruzione, Accademia nazionale di danza, Roma 1964.
  • Porcheddu, Andrea (a cura di), La storia e la visione. 60 anni dell'Accademia nazionale di danza, Gangemi editore, Roma 2008.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]