Accademia nazionale delle scienze (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Accademia nazionale delle scienze detta dei XL è una società scientifica italiana fondata nel 1782.

Origini[modifica | modifica sorgente]

Nel 1766 il matematico Antonio Maria Lorgna inizia a proporre l'idea di costituire una Accademia che comprenda i migliori scienziati italiani, al di sopra degli stati di appartenenza.

Nel 1781 Lorgna riceve l'appoggio dei maggiori scienziati, tra i quali Alessandro Volta, Lazzaro Spallanzani e Ruggero Giuseppe Boscovich.

Nel 1782 l'Accademia viene fondata con il nome di Società italiana delle scienze detta dei XL[1] dai quaranta maggiori uomini di scienza dell'epoca.

Premi[modifica | modifica sorgente]

L'Accademia dispensa numerosi premi. Da ricordare:

  • la medaglia Matteucci, "istituita per premiare rilevanti contributi al progresso della scienza apportati con opere o scoperte da fisici italiani e stranieri", così chiamata in onore del fisico, fisiologo e patriota italiano Carlo Matteucci[2].
  • Le medaglia dei XL per la matematica e per le scienze fisiche e naturali [3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Accademia di agricoltura, scienze e lettere di Verona, Anton Maria Lorgna nel 250º anniversario della nascita, Convegno svoltosi il 28 settembre 1985 a Verona, Palazzo Erbisti, Verona: Grafiche Fiorini, 1985
  2. ^ Accademia nazionale delle scienze detta dei XL, medaglia Matteucci.
  3. ^ Elenco dei premiati con medaglia d'oro dei XL

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]