Acantosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

L'Acantosi è una patologia dell'epidermide caratterizzata da un aumento delle cellule che compongono lo strato spinoso, tipici nell'eczema e nella psoriasi.

Tipologia[modifica | modifica sorgente]

La forma più particolare è l'acantosi nigricans, una malattia la cui evoluzione può essere benigna o maligna, caratterizzata da una presenza pigmentata che può essere un segnale di qualche disfunzione negli organi quali l'apparato digerente.[1]

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

L'acantosi è una malattia tipica dell'epidermide (ispessimento dello strato basale che di conseguenza alimenta lo spinoso) causata anche dall'utilizzo di idrocarburi (petrolio). Un esempio molto diffuso è sulle mani di estetiste e massaggiatori a continuo contatto con paraffina liquida (bastano dai 2 ai 5 anni di lavoro). L'alternativa agli olii minerali è utilizzare olii vegetali possibilmente privi di diserbanti e pesticidi.[senza fonte] È tipica delle zone del corpo costretto ad un prolungato attrito, quindi ad esempio i piedi oppure intorno ai genitali.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b AA.VV., Salute: dizionario medico, in collaborazione con Fondazione Umberto Veronesi, RCS Quotidiani, 2005, p. 27.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina