Acanthis flammea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Organetto
Carduelis flammea CT6.jpg
Acanthis flammea
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Passeriformes
Sottordine Oscines
Infraordine Passerida
Superfamiglia Passeroidea
Famiglia Fringillidae
Sottofamiglia Carduelinae
Tribù Carduelini
Genere Acanthis
Specie C. flammea
Nomenclatura binomiale
Acanthis flammea
(Linnaeus, 1758)
Sinonimi

Carduelis flammea
Linnaeus, 1758

Sottospecie
  • Acanthis flammea flammea
  • Acanthis flammea rostrata
  • Acanthis flammea cabaret

L'organetto (Acanthis flammea Linnaeus, 1758) è un uccello passeriforme della famiglia dei Fringillidi, diffuso in Nord America, Europa e Asia.[2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Acanthis flammea, Kotka, Finland 3.jpg

L'organetto misura mediamente 13 cm di lunghezza e pesa circa 20 grammi.[senza fonte]
Le dimensioni variano da una sottospecie all'altra, la più grande è la A. f. rostrata e la più piccola la A. f. cabaret.
Presenta un piumaggio bruno variegato di nero, con presenza di lipocromo rosso sulla calottina in entrambi i sessi, mentre nel solo sesso maschile dal secondo anno di vita il lipocromo rosso si presenta anche sull'alto petto. Un segno distintivo dell'organetto è il tipico pizzetto nero. Il becco è di colore giallo fiammato di scuro.

Molto simile è l'organetto artico (Acanthis hornemanni), in cui i colori bruni si perdono nel bianco.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Uova di Carduelis flammea

Vive in gruppi composti da circa una decina d'esemplari.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

In genere costruisce il nido tra conifere e cespugli, deponendo dalle 3 alle 6 uova, che si schiudono dopo 13 giorni.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Il cibo preferito è costituito da semi di Conifere e Betulle, ma appetisce anche i capolini delle Asteracee.

Rapporti con l'uomo[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli organetti vengono allevati in cattività e riprodotti con successo dall'uomo come animali da compagnia.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

L'areale di questa specie si estende dal Nord America, all'Europa e alla Siberia.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

Sono note 3 sottospecie:[2]

Varietà da allevamento[modifica | modifica wikitesto]

In cattività sono state selezionate numerose mutazioni che differiscono dalla specie ancestrale per la differenza cromatica della livrea, attualmente sono riconosciute: la bruno, la scuro, la pastello, la diluito e la feomelanica; a queste si aggiungono le interazioni ottenute mediante le loro combinazioni: bruno pastello, bruno diluito, bruno scuro, pastello scuro e diluito scuro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Acanthis flammea in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Fringillidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato l'11 maggio 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Acanthis flammea in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.