Acamar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Acamar A / B
Mappa della costellazione dell'EridanoMappa della costellazione dell'Eridano
Classificazione Stella binaria
Classe spettrale A4III / A1V
Distanza dal Sole 160 anni luce
Costellazione Eridano
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 02h 58m 15.696
Declinazione -40° 18' 16.97"
Dati fisici
Raggio medio 5,6 [1]/ ? R
Massa
2,6 / 2,4 M
Temperatura
superficiale
8200 / 9200 K (media)
Luminosità
96 / 36 L
Dati osservativi
Magnitudine app.
+3,24 / 4,42 (media)
Magnitudine ass. -0,59 (combinata)
Parallasse 28.00
Moto proprio AR: -44,6 mas/anno
Dec: 19,0 mas/anno
Velocità radiale +11.9
Nomenclature alternative
HD 18622-23, HIP 13847, HR 897, CCDM J02583-4018A, FK5 106, NSV 01002, SAO 216113, WDS 02583-4018A

Acamar, (Theta Eridani / θ Eri), (da non confondersi con Achernar, Alfa Eridani) è una stella binaria situata nella costellazione dell'Eridano. La sua magnitudine apparente è pari a +3,20 e dista 160 anni luce dal sistema solare. Il suo nome deriva dall'arabo آخِر النَّهْر (Ākhir an-nahr), che significa "la fine del fiume".

Osservazione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste australe. La sua posizione moderatamente australe fa sì che questa stella sia osservabile specialmente dall'emisfero sud, in cui si mostra alta nel cielo nella fascia temperata; dall'emisfero boreale la sua osservazione risulta invece più penalizzata, specialmente al di fuori della sua fascia tropicale. Essendo di magnitudine 3,2, la si può osservare anche dai piccoli centri urbani senza difficoltà, sebbene un cielo non eccessivamente inquinato sia maggiormente indicato per la sua individuazione.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica sorgente]

Acamar è una stella binaria formata da un astro bianco-giallo di magnitudine 3,2, e da un'altra stella simile per classe spettrale di magnitudine 4,3. La principale è una stella di classe A4 classificata come gigante ed è sospettata essere a sua volta una stella doppia[2]. Ha una massa pari a 2,6 volte quella del Sole, è 96 volte più luminosa ed ha appena iniziato ad espandersi verso lo stadio di gigante rossa, con un nucleo inerme di elio al suo interno[2].

Acamar B è invece una stella bianca di sequenza principale di classe A1V di magnitudine 4,12, separata di 8,4 secondi d'arco da A; ha una massa leggermente inferiore alla compagna, il che gli ha permesso di rimanere più a lungo nella sequenza principale, in quanto una stella di minor massa brucia più lentamente il combustibile interno ed evolve meno rapidamente rispetto ad una stella di massa maggiore.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Fundamental parameters of stars (Allende Prieto+, 1999)
  2. ^ a b Acamar Jim Kaler su stars.astro.illinois.edu

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni