Abrosaurus dongpoensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Abrosaurus dongpoensis
Stato di conservazione: Fossile
Periodo di fossilizzazione: Giurassico medio
Immagine di Abrosaurus dongpoensis mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Tetrapoda
Classe Reptilia
Sottoclasse Diapsida
Infraclasse Archosauromorpha
Superordine Dinosauria
Ordine Saurischia
Sottordine Sauropodomorpha
Infraordine Sauropoda
Famiglia  ? † Camarasauridae
Genere Abrosaurus
Ouyang, 1989
Specie A. dongpoensis
Nomenclatura binomiale
Abrosaurus dongpoensis
Ouyang, 1989

Abrosaurus dongpoensis Ouyang, 1989[1] è un grande dinosauro quadrupede, con collo e coda lunghi, appartenente all'infraordine dei sauropodi. È stato ritrovato in terreni del Giurassico medio in Cina negli anni ottanta e per qualche tempo è "rimbalzato" da una descrizione informale a un'altra con il nome di A. gigantorhinus, ma è stato descritto ufficialmente solo molti anni dopo.[2]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Abrosaurus fa parte, probabilmente, di un gruppo di dinosauri vissuti esclusivamente in Cina e in Estremo Oriente, conosciuti come Euelopodidi, ovvero sauropodi piuttosto primitivi ma dalle caratteristiche peculiari. In realtà, Abrosaurus potrebbe essere stato un Camarasauride: alcune caratteristiche, soprattutto il cranio alto e robusto, farebbero supporre una parentela con il ben noto Camarasaurus nordamericano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ H. Ouyang, A new sauropod from Dashanpu, Zigong Co., Sichuan Province (Abrosaurus dongpoensis gen. et sp. nov.) in Zigong Dinosaur Museum Newsletter, vol. 2, 1989, pp. 10-14.
  2. ^ Abrosaurus dongpoensis in Fossilworks. URL consultato il 3 gennaio 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • P. Upchurch, P. M. Barrett, and P. Dodson. 2004. Sauropoda. In D. B. Weishampel, H. Osmolska, and P. Dodson (eds.), The Dinosauria (2nd edition). University of California Press, Berkeley 259-322.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]