Abies religiosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Abete sacro
Field-pines-mountain.jpg
Stato di conservazione
Status iucn2.3 LC it.svg
Basso rischio (lc)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Pinophita
Classe Pinopsida
Ordine Pinales
Famiglia Pinaceae
Genere Abies
Specie A. religiosa
Nomenclatura binomiale
Abies religiosa
Kunth, von Schlechtendal & von Chamisso
Sinonimi

Abies colimensis

L’abete sacro (Abies religiosa), chiamato anche oyamel dal suo nome in lingua nahuatl, è un abete nativo delle montagne del Messico centrale e meridionale, e del Guatemala occidentale.

Habitat[modifica | modifica sorgente]

L'abete sacro cresce ad altitudini di 2.100 - 4.100 m in foreste con alta piovosità ed estati umide e fresche; gli inverni sono secchi nella maggior parte dei suoi habitat, ma nello stato di Veracruz, a est, cresce con precipitazioni distribuite tutto l’anno.

La diffusione di quest’albero in natura sta diminuendo a causa della deforestazione e dell’impatto umano.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

È una conifera sempreverde di taglia media o grande, che arriva sino a 25 – 50 metri d’altezza, con tronco di diametro fino a 2 metri.

Le foglie sono aghi lunghi 1,5 - 3,5 cm, larghi 1,5 mm, con spessore di 0,5 mm, color verde scuro sopra, e con due strisce bianco-azzurre sotto; l’apice della foglia è acuto.

I rami giovani sono di color rosso-marrone, senza peluria o con peli sparsi.

I frutti sono coni lunghi 8-16 cm e larghi 4-6 cm , color blu scuro-viola prima della maturità; le scaglie delle brattee sono viola o verdastre, di lunghezza scarsa, con le punte esposte nel cono chiuso. I semi alati sono rilasciati quando i coni si disintegrano alla maturità, 7 -9 mesi dopo l’impollinazione.

Gli esemplari della parte occidentale della catena di Nevado de Colima, (Jalisco) hanno coni con scaglie delle brattee più grandi, ricurve; essi sono considerati talvolta come specie separate, Abies colimensis.

Usi[modifica | modifica sorgente]

L’abete sacro prende il nome dall’uso, molto diffuso in Messico, degli esemplari giovani come alberi di Natale.

Il legno, invece, non è particolarmente apprezzato.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Abies religiosa in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica