Abelia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Abelia
Abelia floribunda3.jpg
Abelia floribunda
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Dipsacales
Famiglia Caprifoliaceae
Genere Abelia
Classificazione APG
Ordine Dipsacales
Famiglia Caprifoliaceae
Specie

vedi testo

Abelia è un genere di piante della famiglia delle Caprifoliaceae.

Il nome del genere deriva dal suo scopritore, il medico Clarke Abel, che nei primi anni dell'Ottocento giunse in Cina dove si dedicò anche allo studio della flora, scoprendo, tra le altre, l'A. chinensins.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Comprende circa 20 specie arbustive e numerosi ibridi originarie dell'Asia e dell'America utilizzate come piante ornamentali per macchie isolate o siepi nei giardini, o per la coltura in vaso, la specie più conosciuta è l'Abelia chinensis originaria della Cina e importata in Italia nel 1844, arbusto perenne cespuglioso, vigoroso e che raggiunge i 2 m di altezza, ha foglie ovato-acute dentate di colore rossastro, fiorisce a fine primavera o in estate con numerosi fiorellini campanulati di colore bianco-rosato, rosa scuro o rossi, portati all'ascella delle foglie; altra specie ornamentale è la A. floribunda originaria del Messico, ha uno sviluppo più modesto e una fioritura più tardiva rispetto alla specie precedente con fiori color rosa intenso; di maggior effetto la A. triflora originaria dell'Himalaya a fioritura precoce in aprile-maggio.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende le seguenti specie:[1]

Coltivazione[modifica | modifica wikitesto]

Preferisce medio sole al riparo dai venti freddi nelle regioni settentrionale, prevedendo anche la pacciamatura con della torba al piede della pianta e un telo di plastica sulla chioma, vuole suolo fresco e fertile, viene anche coltivata in vaso con facilità. Si moltiplica per talea.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Species in Abelia in The Plant List. URL consultato il 20 settembre 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica