Abd al-Ghani al-Gamassi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abd al-Ghani al-Gamassi
Elgamsy.jpg
9 settembre 1921 - 7 giugno 2003
Soprannome "Volpe di guerra" (thaʿlab al-ḥarb)
Nato a Batānūn
Morto a Il Cairo
Dati militari
Paese servito Egitto Egitto
Anni di servizio 1938 - 1978
Grado Feldmaresciallo
Guerre Seconda Guerra mondiale
Guerra di Suez
Guerra dei Sei Giorni
Guerra del Kippur

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Muḥammad ʿAbd al-Ghanī al-Gamassī (in arabo: محمد عبد الغني الجمسي; Batānūn, 9 settembre 1921Il Cairo, 7 giugno 2003) è stato un militare egiziano, è stato un feldmaresciallo (mushīr) dell'esercito egiziano e comandante in capo delle forze armate egiziane.

Gioventù[modifica | modifica sorgente]

Al-Gamassī nacque il 9 settembre 1921 a Batānūn (Governatorato di Manufiyya, Egitto). Fu l'unico, tra cinque sorelle e fratelli, che ebbe la possibilità di conseguire un'istruzione completa, a causa del costo elevato dell'istruzione all'epoca, in cui la scuola non era gratuita per ogni cittadino egiziano e il suo unico nipote fu Mohamed Sef El Din Bader. Alla fine dei suoi studi secondari, entrò nell'Accademia Militare Egiziana (al-Kulliyya al-ḥarbiyya) all'età di 17 anni e conseguì il diploma nel 1939.

Guerra d'Ottobre[modifica | modifica sorgente]

Al-Gamassī - il cui soprannome era "Volpe di guerra" (thaʿlab al-ḥarb) - prese parte a tutte le guerre che videro coinvolto l'Egitto: a partire dal quella del 1948-49 contro il nascituro Stato d'Israele, a quella del 1956 intervenuta a seguito della Crisi di Suez, a quella dei Sei Giorni del 1967.

Nel 1973 era comandante di tutte le forze armate egiziane e fu nominato responsabile delle operazioni che avrebbero portato le trippe della Repubblica Araba d'Egitto all'attraversamento della Linea Bar-Lev e al precario attestamento sulla sponda orientale del Canale di Suez, nella penisola del Sinai. Era la guerra del Ramadan (ottobre 1973), al termine della quale fu nominato dal Presidente della Repubblica, Anwar al-Sadat, alla guida di una delegazione incaricata di condurre le trattative col nemico israeliani (28 ottobre 1973). Più tardi, divenne ministro della Guerra. Il 7 giugno 2003, al-Gamassī è morto in un ospedale del Cairo, al termine di una lunga malattia.

Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerra