Abbondio Sangiorgio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Statua equestre di Polluce di Abbondio Sangiorgio
Ingresso del Palazzo Reale di Torino

Abbondio Sangiorgio (Milano, 16 luglio 1798Milano, 2 aprile 1879) è stato uno scultore italiano, a cavallo tra neoclassicismo e verismo..

Gruppo equestre "Sestiga della Pace" di Abbondio Sangiorgio
Arco della Pace di Milano

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Abbondio Sangiorgio studiò all'accademia di Brera, dove continuò a collaborare contribuendo alla realizzazione nel 1833 di un monumento a Vincenzo Monti nel cortile del palazzo omonimo (di cui si è salvato solo una copia in gesso, realizzata probabilmente dallo stesso artista, [1] ).

A Milano collaborò nella Fabbrica del Duomo e per l'Arco della Pace realizzò il grandioso gruppo scultoreo in bronzo detto "Sestiga della Pace" composto da sei cavalli che trainano un carro finemente decorato su cui si erge Minerva con i simboli della Pace.

Sue opere alla Galleria d'Arte Moderna

Altre sue opere si conservano a:

Nel suo ampio numero di ritratti scultorei, predilesse un realismo che seppe superare il neoclassicismo. Tra i suoi allievi Giovanni Antonio Emanueli.

La città di Milano gli ha dedicato una via.

Riferimenti:

V. Terraroli: " Il Vantiniano".

V. Terraroli: " Scultura in Lombardia".

V. Vicario: " La scultura bresciana dell' 800 e dei primi del 900".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Biblioteca ariostea

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 96231154