Abbazia di Ochsenhausen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abbazia Imperiale di Ochsenhausen
Abbazia Imperiale di Ochsenhausen - Stemma
Abbazia Imperiale di Ochsenhausen - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome ufficiale Reichsabtei Ochsenhausen
Lingue parlate tedesco
Capitale Ochsenhausen
Dipendente da Sacro Romano Impero
Politica
Forma di governo teocrazia
Nascita 1495
Causa Decreto imperiale di sovranità
Fine 1803
Causa mediatizzazione del Sacro Romano Impero
Territorio e popolazione
Economia
Valuta tallero di Ochsenhausen
Commerci con Sacro Romano Impero
Religione e società
Religioni preminenti cattolicesimo
Religione di Stato cattolicesimo
Classi sociali clero, patrizi, popolo
Evoluzione storica
Preceduto da Naval Ensign of the Kingdom of France.svg ?
Succeduto da Flagge Königreich Württemberg.svg Regno di Württemberg

L' Abbazia di Ochsenhausen o Priorato di Ochsenhausen (Reichskloster o Reichsabtei Ochsenhausen) fu un monastero benedettino con sede a Ochsenhausen nel distretto di Biberach nell'attuale stato del Baden-Württemberg, in Germania.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La chiesa abbaziale di San Giorgio, Ochsenhausen
La navata centrale della chiesa abbaziale

La tradizione vuole che la sua fondazione, assieme ad altri elementi archeologici comprovati, che la fondazione di questa struttura risalga al IX secolo come un monastero femminile che prese il nome di Hohenhusen, che venne abbandonato però al tempo delle invasioni degli ungari nel X secolo.

La prima chiesa abbaziale venne costruita nel 1093 ed il complesso prese il nome attuale di Ochsenhausen. Il monastero divenne inizialmente un priorato dell'Abbazia di San Biagio alla Foresta Nera, ma nel 1391 divenne un'abbazia indipendente, guadagnandosi solo nel 1495 il titolo di Abbazia Imperiale concessole dall'Imperatore.

L'abbazia venne secolarizzata nell'ambito della mediatizzazione della Germania nel 1803 e nel 1806 i suoi territori passarono al Regno di Württemberg.

Molte delle costruzioni originarie continuano ancora oggi a sopravvivere, nella forma giunta a noi dal XVIII secolo quando esse vennero completamente ricostruite in stile barocco molto carico di elementi, a tal punto che l'abbazia venne definita il "paradiso del barocco". Attualmente la chiesa abbaziale funge da parrocchia per la città.


Immagini[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]