Abbazia di Morimond

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 48°03′27.52″N 5°40′10.88″E / 48.057644°N 5.669689°E48.057644; 5.669689

Abbazia di Morimond
Cappella di Sant'Orsola
Cappella di Sant'Orsola
Stato Francia Francia
Regione Champagne-Ardenne
Località Parnoy-en-Bassigny
Religione cattolicesimo
Diocesi Langres
Stile architettonico romanico e neoclassica
Inizio costruzione 1115
Completamento 1791
L'abbazia di Morimond è un'abbazia cistercense, situata a Fresnoy-en-Bassigny, nel dipartimento della Haute-Marne, in Francia. È la quarta delle quattro abbazie figlie di Cîteaux, insieme a La Ferté, Pontigny e Clairvaux, dette abbazie primigenie. Queste abbazie avevano un ruolo fondamentale nell'organizzazione dell'Ordine Cistercense.

Il nome Morimond deriva dall'espressione latina mori mundo (morire al mondo), che esprimeva l'ideale di rinuncia al mondo dei monaci cistercensi.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Rovine della chiesa dell'abbazia di Morimond

Situata nella diocesi di Langres, Morimond fu fondata nel 1115 dal conte Odolric (o Ulric) d'Aigremont e da sua moglie Adeline de Choiseul, con dei monaci venuti da Cîteaux sotto la guida del primo abate Arnold. Morimond si sviluppò rapidamente, e portò alla creazione di numerose abbazie figlie in Francia, Italia, Germania, Polonia, Boemia, Spagna, e Cipro. Tra esse le più conosciute sono probabilmente l'abbazia di Ebrach in Germania (1126), l'abbazia di Heiligenkreuz in Austria (1134), Morimondo in Italia (1134) e l'abbazia di Notre-Dame d'Aiguebelle in Francia (1137). Morimond continuò a partecipare attivamente alla fondazione di nuovi monasteri cistercensi per almeno due secoli, tanto che alla fine del XVIII secolo la filiazione da essa aveva portato a più di settecento monasteri maschili e femminili.

Rovine della biblioteca dell'abbazia di Morimond

Numerose bolle di altrettanti papi posero sotto la giurisdizione spirituale i principali ordini militari di Spagna, e precisamente:

Tra i monaci famosi dell'abbazia dev'essere ricordato Ottone di Frisinga, figlio del margravio Leopoldo III di Babenberg: studiò a Parigi, dopodiché entrò nell'abbazia, di cui poi divenne abate. Il papa Benedetto XII, tredicesimo dei papi avignonesi, iniziò da Morimond la sua carriera.

Architettura[modifica | modifica sorgente]

La chiesa abbaziale, con pianta a croce latina, era costruita in uno stile spoglio e severo, in maniera conforme all'estetica cistercense. Morimond fu distrutta due volte, la prima nel 1572, durante le Guerre di religione, poi nuovamente nel 1636 durante la guerra dei Trent'Anni. Durante la Rivoluzione francese fu venduta come bene di proprietà nazionale. Solo la chiesa sopravvisse, fino a crollare rovinosamente nel XIX secolo. Ai giorni nostri, delle strutture medievali sopravvive solamente un frammento del braccio nord della chiesa. La cappella di Sant'Orsola risale al XV secolo, mentre il portale d'ingresso, la biblioteca e alcune altre costruzioni al XVIII secolo. Sono anche osservabili delle tracce di infrastrutture idrauliche costruite per far funzionare le fucine e i mulini dell'abbazia.

Cronistoria degli abati[modifica | modifica sorgente]

Pianta dell'abbazia del 1789
  • 1115-1126: Arnaud I
  • 1126-1131: Gautier I
  • 1131-1139: Ottone di Frisinga
  • 1139-1154: Renaud I
  • 1154-1155: Lambert
  • 1155-1159: Henri I
  • 1159-1160: Aliprand I
  • 1160-1161: Eudes
  • 1161-1162: Gautier II
  • 1162-1168: Aliprand II
  • 1168-1170: Gilbert
  • 1170-1183: Henri II
  • 1183-1193: Pierre I
  • 1193-1194: Henri III
  • 1194-1195: Bartholomée
  • 1195-1198: Pierre II
  • 1198-1199: Béthold
  • 1199-1239: Guy I
  • 1239-1240: Arnaud II
  • 1240-1264: Conon
  • 1264-1272: Nicolas I
  • 1272-1284: Jean I
  • 1284-1286: Hugues I
  • 1286-1296: Dominique
  • 1296-1301: Gérard
  • 1301-1303: Hugues II
  • 1303-1320: Guillaume I
  • 1320-1331: Gautier III
  • 1331-1354: Renaud II
  • 1354-1380: Thomas de Romain
  • 1380-1393: Jean II de Levecour
  • 1393-1402: Jean III de Martigny
  • 1402-1424: Jean IV de Bretagne
  • 1424-1427: Guy II
  • 1427-1431: Jean V de Sabaudie
  • 1431-1441: Guy III
  • 1441-1449: Jean VI de Blasey
  • 1449-1459: Jean VII de Graille
  • 1459-1460: Philibert
  • 1460-1462: Humbert de Losne
  • 1462-1466: Thomas de Luxembourg
  • 1466-1471: Guillaume II de Mège
  • 1471-1484: Antoine de Boisredon
  • 1484-1491: Jacques I de Livron
  • 1491-1495: Jean VIII de Vivien
  • 1495-1503: Jacques II de Pontarlier
  • 1503-1517: Rémy de Brasey
  • 1517-1551: Edmond Ornot de Pichange
  • 1551-1576: Jean IX Coquey
  • 1576-1590: Gabriel de Saint-Blis
  • 1590-1591: François I de Sérocour
  • 1591-1620: Claude I Masson
  • 1620-1667: Claude II Brissault
  • 1667-1680: François II de Machaut
  • 1680-1683: Nicolas II de Chevigny
  • 1683-1703: Benoît-Henri Duchesne
  • 1703-1720: Nicolas III Aubertot de Mauveignan
  • 1720-1736: Lazare Languet
  • 1736-1749: Nicolas IV Philibert Guyot
  • 1749-1775: Pierre III Thirion
  • 1775-1791: Antoine Chautan

Origine dati: Gallia Christiana

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]