Abbazia di Kornelimünster

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Abbazia Imperiale di Kornelimünster
Abbazia Imperiale di Kornelimünster - Stemma
Abbazia Imperiale di Kornelimünster - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome ufficiale Reichsabtei Kornelimünster
Lingue parlate tedesco
Capitale Kornelimünster
Dipendente da Sacro Romano Impero
Politica
Forma di governo teocrazia
Nascita IX secolo
Causa Diploma imperiale
Fine 1802
Causa mediatizzazione del Sacro Romano Impero
Territorio e popolazione
Economia
Valuta tallero di Kornelimünster
Commerci con Sacro Romano Impero
Religione e società
Religioni preminenti cattolicesimo
Religione di Stato cattolicesimo
Classi sociali clero, patrizi, popolo
Evoluzione storica
Preceduto da Charlemagne autograph.svg Impero Franco
Succeduto da Flag of France (1790-1794).svg Francia

L'Abbazia di Kornelimünster (Kloster Kornelimünster) fu un monastero benedettino situato nel villaggio di Kornelimünster, dal 1972 inglobato nella città di Aquisgrana, nella Renania Settentrionale-Vestfalia, in Germania.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le reliquie dell'abbazia

Il monastero venne fondato nell'814 da Benedetto di Aniane, consigliere dell'Imperatore Ludovico il Pio, successore di Carlo Magno, sul piccolo fiume Inde. Il monastero venne conosciuto dapprima col nome di "Monastero del Redentore sull'Inde".

Dalla metà del IX secolo il monastero divenne Abbazia Imperiale e divenne sede di una serie di evangeliche e ricercate reliquie quali la tunica di Gesù Cristo e il sudario della Veronica.

Nell'875 metà delle reliquie vennero cedute alla Santa Sede in cambio della testa di San Cornelio papa (martire nel 253), atto dal quale l'abbazia prese il nome latino di Sancti Cornelii ad Indam, e poi Kornelimünster.

Nel 1500 ottenne il titolo principesco per i suoi abati reggenti ed un seggio nel Reichstag, oltre ad avere il privilegio (dopo gli arcivescovi di Colonia), di incoronare gli imperatori del Sacro Romano Impero.

Nel 1802 il territorio dell'abbazia, venne compreso negli atti della mediatizzazione e passò alla Francia repubblicana. La chiesa abbaziale divenne parrocchiale e le restanti strutture divennero proprietà statale. Nel 1815, Kornelimünster divenne parte del Regno di Prussia e venne compresa nel distretto (Landkreis) di Aquisgrana.

Il monastero venne rifondato dai benedettini nel 1906 e tutt'oggi continua ad operare dopo questa seconda fondazione.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]