A colpi d'ascia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Incapace di rendere la gente più ragionevole, preferii esser felice lontano da loro. --Voltaire
A colpi d'ascia. Una irritazione
Titolo originale Holzfällen. Eine Erregung
Autore Thomas Bernhard
1ª ed. originale 1984
Genere romanzo
Sottogenere satira
Lingua originale tedesco
Ambientazione Vienna, anni 1980
Protagonisti Thomas Bernhard, io narrante
Coprotagonisti gli Auersberger, anfitrioni
Altri personaggi Joana, suicida

A colpi d'ascia. Una irritazione è il secondo della trilogia sulle Arti (musica, teatro e pittura), scritto da Thomas Bernhard nel 1984. Il libro suscitò scalpore in Austria e fu lì bandito, poiché alcune figure viennesi pensarono di riconoscersi nel testo. Ebbe comunque molto successo in patria e all'estero.

Sono le undici e mezza di notte, in un elegante appartamento viennese, e un gruppo di persone stanno aspettando - con una certa impazienza e crescente appetito - l'arrivo di un famoso attore drammatico, ospite d'onore, per poter iniziare la cena. A guardare tutti silenziosamente da una poltrona nell'angolo della sala, è uno di loro, scrittore (e io narrante) di forte somiglianza all'autore stesso, che non ha messo piede in questa abitazione da più di vent'anni. L'attore tarda ad arrivare, forse detenuto al Burgtheater dagli applausi per la sua eccelsa partecipazione come personaggio di punta nel dramma di Ibsen L'anatra selvatica. Intanto lo scrittore medita sarcasticamente e ricorda...

Finalmente l'attore arriva e questa "serata artistica" si sviluppa in tutte le sue pretese farsesche, lo scrittore narrante rivive le ultime due decadi, le sue connessioni e legami coi vari ospiti attorno alla tavola imbandita, e la sua relazione con la donna (Joana) che fu la cristallizzazione dei rapporti tra tutti loro, e il cui recente suicidio (sempre presente in tutte le opere di Bernhard) diventa il punto di rottura che creerà la potente crisi finale per gli ospiti prima che la notte si concluda.

Il critico statunitense Harold Bloom annovera A colpi d'ascia tra le opere del Canone Occidentale della letteratura, da lui compilato nel 1994.

Citazione[modifica | modifica wikitesto]

« e pensavo che così come sono riuscito a mettermi in salvo da molte altre atrocità, anche da questa atroce cosiddetta cena artistica nella Gentzgasse sono riuscito a mettermi in salvo, e su questa cosiddetta cena artistica nella Gentzgasse io scriverò, pensavo, senza sapere che cosa, semplicemente ci scriverò sopra qualcosa, e correvo, e pensavo, scriverò subito su questa cosiddetta cena artistica nella Gentzgasse, non importa che cosa, solo subito, pensavo, immediatamente scriverò qualcosa su questa cena artistica nella Gentzgasse, subito, pensavo, immediatamente, continuavo a pensare, e intanto attraversavo di corsa il centro della città, subito e immediatamente e subito e subito, prima che sia troppo tardi »
(Thomas Bernhard, A colpi d'ascia (Adelphi, 1990))

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]