A Pattern Language

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A Pattern Language
Autore Christopher Alexander
1ª ed. originale 1977
Genere saggio
Sottogenere teoria dell'architettura
Lingua originale inglese

A Pattern Language: Towns, Buildings, Construction è un saggio di architettura pubblicato nel 1977 da Christopher Alexander, Sara Ishikawa e Murray Silverstein, appartenenti al Center for Environmental Structure di Berkeley in California.

Venticinque anni dopo la sua pubblicazione è considerato ancora come uno dei maggiori bestseller d'architettura.[1]

Il libro illustra il linguaggio dei pattern in architettura e urbanistica, mediante 253 pattern.

I libri della serie sono:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Towards a New Science of Architecture, and a New Architecture of Science, KATARXIS No 3, London UK, settembre 2004
  2. ^ Christopher Alexander, A Pattern Language: Towns, Buildings, Construction, Oxford University Press, USA, 1977, p. 1216, ISBN 0195019199.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]