A Mark, a Mission, a Brand, a Scar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A Mark, a Mission, a Brand, a Scar

Artista Dashboard Confessional
Tipo album Studio
Pubblicazione 19 agosto 2003
Durata 51 min : 15 s
Dischi 1
Tracce 13+3 bonus track
Genere[1] Indie rock
Emo
Alternative rock
Etichetta Vagrant Records
Produttore Gil Norton
Registrazione 2003
Formati CD
Dashboard Confessional - cronologia
Album precedente
(2002)
Album successivo
(2006)

A Mark, a Mission, a Brand, a Scar è il terzo album studio del gruppo alternative - emo[1] Dashboard Confessional.

Pubblicato il 19 agosto 2003 dalla Vagrant Records, l'album consta di 13 tracce più 3 tracce bonus per il mercato giapponese.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Hands Down – 3:06
  2. Rapid Hope Loss – 3:40
  3. As Lovers Go – 3:31
  4. Carry This Picture – 2:54
  5. Bend and Not Break – 5:06
  6. Ghost of a Good Thing – 3:44
  7. Am I Missing – 4:05
  8. Morning Calls – 4:19
  9. Carve Your Heart Out Yourself – 3:44
  10. So Beautiful – 3:28
  11. Hey Girl – 3:33
  12. If You Can't Leave It Be, Might as Well Make It Bleed – 3:37
  13. Several Ways to Die Trying – 6:08
  14. This Old Wound [*] – 4:02
  15. The End of an Anchor [*] – 5:26
  16. Nightswimming (Cover dei R.E.M.) [*]
Nota: *Bonus track

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Scheda sull'album da allmusic.com
Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk