A Florida Enchantment

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A Florida Enchantment
A-florida-enchantment-1914-advert.jpg
Titolo originale A Florida Enchantment
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1914
Durata 63 min
Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1,33 : 1
Genere commedia
Regia Sidney Drew
Soggetto dal romanzo (1891) di Archibald Clavering Gunter e Fergus Redmund e dalla commedia (1896) di A. C. Gunter
Sceneggiatura Marguerite Bertsch

Eugene Mullen (Eugene Mullin)

Casa di produzione Vitagraph Company of America
Fotografia Robert A. Stuart
Interpreti e personaggi

A Florida Enchantment è un film muto del 1914 diretto da Sidney Drew. Il soggetto è tratto dal romanzo (1891) di Archibald Clavering Gunter e Fergus Redmund e dalla commedia di A. C. Gunter presentata a Broadway il 12 ottobre 1896[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lillian Travers, una ricca ragazza del nord, è sul punto di sposarsi. Un seme magico la trasforma in uomo dando spunto a tutta una serie di situazioni divertenti e ambigue. Anche il suo fidanzato subisce una trasformazione, ovviamente in senso contrario: perde le sue caratteristiche maschili, assumendo quelle femminili.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Vitagraph Company of America. Venne girato in Florida, a St. Augustine e a St. Petersburg[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla General Film Company, il film fu presentato in prima a New York il 10 agosto 1914, uscendo poi in sala in settembre[3].

Copia della pellicola viene conservata negli archivi della Library of Congress[3].

Il 13 marzo 2001, il film è stato inserito in un'antologia di trentaquattro pellicole (per un totale di 560 minuti) pubblicate in DVD (NTSC) dalla Library of Congress e Smithsonian Video. Il 17 giugno 2008, la Harpodeon ne ha distribuito una versione in DVD di 65 minuti tratta da una copia 16 mm. Il film in NTSC è accompagnato da un documentario moderno che illustra i luoghi delle riprese[4].

Brani del film sono inseriti nel documentario del 1996 Lo schermo velato (The Celluloid Closet) di Rob Epstein e Jeffrey Friedman.

Il film viene considerato una delle prime rappresentazioni dell'omosessualità e del travestitismo nel cinema[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A Florida Enchantment IBDB
  2. ^ IMDb Locations
  3. ^ a b Silent Era
  4. ^ Silent Era DVD
  5. ^ Vito Russo, Lo schermo velato (corredato da due saggi di Vincenzo Patanè: L'omosessualità nel cinema americano 1987/1998

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema