A Farewell to Kings

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A Farewell to Kings
Artista Rush
Tipo album Studio
Pubblicazione settembre 1977
Durata 37 min : 13 s
Dischi 1
Tracce 6
Genere Rock progressivo
Hard rock
Etichetta Anthem Records
Mercury Records
Produttore Rush e Terry Brown
Note Tour promozionale collegato: A Farewell to Kings Tour
Certificazioni
Dischi d'oro 1
Dischi di platino 1
Rush - cronologia
Album precedente
(1976)
Album successivo
(1978)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
All Music Guide[1] 3.5/5 stelle

A Farewell to Kings è il quinto disco da studio dei Rush pubblicato nel 1977. L'album è stato registrato in tre settimane presso i Rockfield Studios in Galles nel giugno del 1977 e mixato presso gli Advision Studios di Londra[2]. Certificato dalla RIAA disco d'oro il 16 novembre 1977 e disco di platino il 1º dicembre 1993.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

In piena epoca punk, il trio sforna un disco abbastanza anacronistico per il tempo.

In apertura troviamo il brano che dà il titolo dell'album: il prologo è con la chitarra acustica, alla maniera di Steve Hackett; segue poi Xanadu, dove i cambi di tempo e di atmosfere si succedono come è usuale nel rock progressivo. La seconda facciata inizia con Closer to The Heart, sonorità americane che faranno molta fortuna per la band, soprattutto dal vivo. Il disco finisce con Cygnus X-1, complesso brano enfatizzato dalla prestazione vocale di Geddy Lee nel finale e che avrà un seguito nel successivo album, Hemispheres, del 1978.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. A Farewell to Kings – 5:51 (Musica: Lee, Lifeson, Peart)
  2. Xanadu – 11:08
  3. Closer to the Heart - 2:53 (Testi: Peart, Talbot)
  4. Cinderella Man - 4:21 (Testi: Lee)
  5. Madrigal - 2:35
  6. Cygnus X-1 - 10:25 (Musica: Lee, Lifeson, Peart)

Musica di Geddy Lee ed Alex Lifeson; testi di Neil Peart, eccetto dove diversamente segnato

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Musicisti addizionali[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1977) Posizione
massima
Stati Uniti 33

Principali edizioni e formati[modifica | modifica wikitesto]

A Farewell to Kings è stato pubblicato nel corso degli anni in varie edizioni, ristampe e formati; queste le principali[3]:

  • 1977, Anthem Records (solo Canada), formato: LP
  • 1977, Mercury Records, formato: LP, MC, 8-Tracks
  • 1986, Mercury Records, formato: CD
  • 1997, Mercury Records, formato: CD, rimasterizzato
  • 2011, Mercury Records, all'interno del cofanetto Sector 2, formato: CD, DVD, rimasterizzato

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Closer to the Heart / Madrigal[4]
  • Pubblicato: 1977
  • Scritto da: Lee, Lifeson, Peart & Talbot / Lee, Lifeson, Peart
  • Prodotto da: Rush e Terry Brown
  • Posizione in classifica: numero 76 US Hot 100
Cinderella Man / A Farewell to Kings[5]
  • Pubblicato: 1978
  • Scritto da: G. Lee, A. Lifeson / G. Lee, A. Lifeson, N. Peart
  • Prodotto da: Rush e Terry Brown
  • Posizione in classifica:

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rush | Discography | AllMusic
  2. ^ a b Jon Collins, Rush, Tsunami Edizioni, 2009, p. 77. ISBN 978-88-96131-03-9
  3. ^ http://www.discogs.com/Rush-A-Farewell-To-Kings/master/7355
  4. ^ http://www.discogs.com/Rush-Closer-To-The-Heart/release/2249186
  5. ^ Rush - Cinderella Man - Encyclopaedia Metallum: The Metal Archives
Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo