A 077, sfida ai killers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A 077, sfida ai killers
Titolo originale A 077, sfida ai killers
Paese di produzione Italia, Francia
Anno 1966
Durata 94 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere spionaggio
Regia Antonio Margheriti (come Anthony M. Dawson)
Soggetto Ernesto Gastaldi
Sceneggiatura Ernesto Gastaldi
Produttore Carlo Ponti
Fotografia Riccardo Pallottini
Montaggio Renato Quintili
Musiche Carlo Savina
Scenografia Ernesto Gastaldi, Riccardo Domenici
Costumi Riccardo Domenici
Interpreti e personaggi

A 077, sfida ai killers è un film di spionaggio del 1966 diretto da Antonio Margheriti con il suo consueto pseudonimo di Anthony M. Dawson.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Tre scienziati stanno per fare una scoperta che porterebbe alla inutilità del petrolio come fonte energetica. Due del gruppo però vengono uccisi e il terzo scienziato, Coleman, si salva grazie all’intervento degli agenti della CIA, che lo tengono sotto controllo.

Coleman viene sostituito dall’agente 077 Bob Fleming, il quale si reca a Casablanca per scoprire il mistero della morte dei due scienziati. Bob convince anche Sheena, la sua sospettosa consorte, ad andare con lui per fornirgli una copertura migliore. Sheena però tradisce l’agente cercando di ucciderlo per un proficuo compenso promessole da Sturgeon.

Bob viene misteriosamente aiutato da Velka nel salvare Coleman. Morta Sheena, il caso viene archiviato e l’agente 077 può concedersi una vacanza con Velka.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]