ACMA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ACMA
Stato Francia Francia
Fondazione 1949 a Fourchambault Francia
Chiusura 1962
Sede principale Fourchambault Francia
Settore Autoveicoli
Prodotti

La ACMA è stata una piccola Casa automobilistica e motociclistica francese attiva dal 1949 al 1962.

Breve storia[modifica | modifica sorgente]

Fondata dall'italiana Piaggio allo scopo di poter vendere all'estero senza che i suoi prodotti venissero appesantiti nel prezzo da oneri doganali la ACMA (acronimo di Ateliers de Constructions de Motorcycles et Accessoires) iniziò l'attività dello stabilimento di Fourchambault, con la produzione su licenza dello scooter "Vespa", poi affiancato, nel 1953, dal motocarro "Ape".

A partire dal 1956, su commissione del Ministero della Difesa francese, produsse la "Vespa 150 TAP"; un curioso veicolo controcarro paracadutabile.

Nell'anno successivo iniziò la produzione dell'unica microvettura costruita dalla Piaggio, ossia l'ACMA Vespa 400, destinata unicamente al mercato francese e mai importata in Italia.

Nel 1962, la "Vespa 400" fu tolta di produzione, perché oramai l'avvento di piccole utilitarie e la loro rapida espansione stavano surclassando la produzione delle microvetture e, in buona parte, anche degli scooters. L'ACMA chiuse i battenti nello stesso anno.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti