88 Thisbe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thisbe
(88 Thisbe)
Scoperta 15 giugno 1866
Scopritore Christian Peters
Classificazione Fascia principale
Classe spettrale CF
Designazioni
alternative
A903 PA, A906 BL
Parametri orbitali
(all'epoca 18 agosto 2005 (JD 2453600,5))
Semiasse maggiore 414,125 Gm (2,768 AU)
Perielio 346,018 Gm (2,313 AU)
Afelio 482,232 Gm (3,224 AU)
Periodo orbitale 1682,282 g (4,606 a)
Velocità orbitale

17,78 km/s (media)

Inclinazione
sull'eclittica
5,218°
Eccentricità 0,164
Longitudine del
nodo ascendente
276,770°
Argom. del perielio 36,631°
Anomalia media 58,416°
Par. Tisserand (TJ) 3,313 (calcolato)
Dati fisici
Dimensioni 200,6 km
Massa
8,45×1018 kg
Densità media ~2.0 g/cm³
Acceleraz. di gravità in superficie 0,0561 m/s²
Velocità di fuga 0,1060 km/s
Periodo di rotazione 0,2517 g (6,041 h)
Temperatura
superficiale
~169 K (media)
Albedo 0,067
Dati osservativi
Magnitudine ass. 7,04

88 Thisbe (in italiano 88 Tisbe) è uno dei più grandi asteroidi della Fascia principale.

Thisbe fu scoperto da Christian Heinrich Friedrich Peters il 15 giugno 1866 dall'osservatorio dell'Hamilton College di Clinton; venne battezzato così in onore di Tisbe, figura della mitologia babilonese, le cui gesta sono narrate in antica fiaba romana.

Un'occultazione stellare di Thisbe è stata osservata il 7 ottobre 1981. Le misurazioni effettuate durante l'occultazione indicarono un diametro più grande di quanto atteso, pari a circa 232 chilometri.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Observed minor planet occultation events, version of 2005 July 26

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Asteroidi del sistema solare L'asteroide 951 Gaspra

Precedente: 87 Sylvia      Successivo: 89 Julia


Gruppi principali NEAFascia principaleTroianiCentauriTNO (Fascia di Kuiper) • Pianeti nani
Vedi anche Asteroidi principaliLista completaFamiglie asteroidaliClassi spettrali
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare