712. Infanterie-Division

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
712. Infanterie-Division
712th Infanterie-Division Logo.svg
Il simbolo tattico della 712. Infanterie-Division
Descrizione generale
Attiva 5 maggio 1941 - 30 aprile 1945
Nazione Germania Germania
Alleanza Potenze dell'Asse
Servizio Heer (Wehrmacht)
Tipo divisione di fanteria
Battaglie/guerre Offensiva sovietica gennaio-aprile 1945
Battaglia delle Alture di Seelow
Battaglia di Halbe

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La 712. Infanterie-Division[1] (712ª Divisione di fanteria) fu un'unità della Wehrmacht operativa durante la seconda guerra mondiale. Dopo essere stata impiegata nella sorveglianza delle coste belghe e olandesi, l'unità combatté contro gli Alleati e l'Armata Rossa, alla quale si arrese nell'aprile 1945.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

TEATRI OPERATIVI DELLA 712. INFANTERIE-DIVISION
Luogo Periodo
Germania mag 1941 - giu 1941
Francia giu 1941 - giu 1942
Belgio giu 1942 - set 1944
Paesi Bassi e Germania occidentale set 1944 - gen 1945
Fronte orientale, settore centro gen 1945 - apr 1945

La 712. Infanterie-Division venne creata il 5 maggio 1941 come divisione statica e per tutto il mese rimase in riserva, in attesa di avere i ranghi completi, a Treviri.

A luglio l'unità si trasferì in Francia passando alle dipendenze della 7ª Armata (Gruppo d'armate D), per poi passare, il 22 settembre, a presidiare il confine franco-tedesco con la 1ª Armata[2]. Gli uomini della divisione rimasero in questo settore fino al 24 giugno 1942, data in cui ricevettero l'ordine di muovere per il Belgio, dove li aspettava la 15ª Armata.
Il servizio nel nuovo stato venne espletato fino al gennaio 1943, quindi il reparto si stanziò a Vlissingen nei Paesi Bassi. Proprio qui nel settembre 1944 la 712. Infanterie-Division si impegnò nella difesa dell'isola di Walcheren, ma numerosi bombardamenti alleati ne decimarono le file, tanto che un mese dopo il kampfgruppe rimasto riparò a 's-Hertogenbosch.
Il 1944 si concluse nei Paesi Bassi ma il 15 gennaio 1945 giunse l'ordine di trasferirsi al fronte orientale[2]. Circa un mese dopo il quartier generale venne posto nella riserva del Gruppo d'armate Vistola, mentre il resto della divisione fu distrutto dai soldati sovietici lungo il fiume Warta.

Il 26 marzo 1945 prese vita una nuova 712. Infanterie-Division, a Kostrzyn nad Odrą (Polonia), grazie a soldati della Panzergrenadier-Division Kurmark, ma quasi un mese dopo anche questa nuova unità fu annientata, mentre era in seno alla 9ª Armata, nella battaglia di Halbe. Il 30 aprile i resti della divisione si arresero all'Armata Rossa.

Ordine di battaglia[modifica | modifica wikitesto]

1941

1945: fronte orientale

Comandanti[modifica | modifica wikitesto]

Nome Grado Inizio Fine
George von Döhren Rank insignia of Generalmajor of the Wehrmacht.svg Generalmajor 5 maggio 1941 15 aprile 1942
Friedrich-Wilhelm Neumann Rank insignia of Generalleutnant of the Wehrmacht.svg Generalleutnant 16 aprile 1942 25 febbraio 1945
Joachim von Siegroth Rank insignia of Generalmajor of the Wehrmacht.svg Generalmajor 25 febbraio 1945 2 aprile 1945

Dati tratti da:[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lo Heer utilizzava come ordinale nel numero delle sue divisioni il punto "." piuttosto che la ª
  2. ^ a b Unità della Wehrmacht in okh.it. URL consultato il 4 mag 2010.
  3. ^ (EN) 712. Infanterie-Division in axishistory.com. URL consultato il 4 mag 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]