64ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La 64ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia si è svolta a Venezia, Italia, dal 29 agosto al 8 settembre 2007.

La madrina della rassegna è la soubrette italiana Ambra Angiolini. Il Leone d'Oro alla carriera è stato consegnato al regista statunitense Tim Burton.

Per la seconda volta nella storia della Mostra dal dopoguerra (dopo il 2006) tutti i film del concorso erano in prima mondiale.

Le giurie[modifica | modifica sorgente]

Le giurie internazionali della 64ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia erano così composte:

Giuria della sezione ufficiale[modifica | modifica sorgente]

Per la prima volta nella storia della manifestazione, la giuria della sezione principale è composta solamente da registi:

Giuria della sezione "Orizzonti"[modifica | modifica sorgente]

Giuria del "Premio Venezia Opera Prima Luigi De Laurentiis"[modifica | modifica sorgente]

Giuria della sezione "Corto Cortissimo"[modifica | modifica sorgente]

Sezioni principali[modifica | modifica sorgente]

I film sono in ordine alfabetico secondo il cognome del regista.

Film in concorso[modifica | modifica sorgente]

Concorso internazionale di lungometraggi in 35 mm e in digitale, proiettati in anteprima mondiale, in gara per il Leone d'Oro.

Film fuori concorso[modifica | modifica sorgente]

Venezia Maestri[modifica | modifica sorgente]

Venezia Notte - Apertura e chiusura[modifica | modifica sorgente]

Venezia Notte[modifica | modifica sorgente]

Evento Speciale[modifica | modifica sorgente]

Bernardo Bertolucci: Leone d’oro del 75°[modifica | modifica sorgente]

Tim Burton: Leone d’oro alla Carriera 2007[modifica | modifica sorgente]

Alexander Kluge: Eventi Speciali del 75°[modifica | modifica sorgente]

Venezia Giubileo (1932-2007): Omaggio a Carlo Lizzani[modifica | modifica sorgente]

Venezia Giubileo (1932-2007)[modifica | modifica sorgente]

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Eventi Speciali[modifica | modifica sorgente]

Orizzonti[modifica | modifica sorgente]

Evento Orizzonti

Corto Cortissimo[modifica | modifica sorgente]

Sezione di retrospettive e restauri[modifica | modifica sorgente]

Storia segreta del cinema italiano / 4 - Western all'italiana[modifica | modifica sorgente]

Speciale sezione monografica dedicata alla Storia segreta del Western all'italiana, i cosiddetti spaghetti-western, del periodo 1964-1976.

Si tratta della quarta parte della retrospettiva sul cinema italiano iniziata durante la 61ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia; il padrino dell'operazione è stato il regista statunitense Quentin Tarantino.

Eventi della retrospettiva

La Mostra ricorda Luigi Comencini e Ousmane Sembène[modifica | modifica sorgente]

Speciale sezione dedicata a due registi scomparsi nel corso dell'anno e grandi protagonisti della storia del Lido, l'italiano Luigi Comencini, uno degli autori più significativi del rinnovamento del cinema italiano, e Ousmane Sembène, padre del cinema africano e capofila del nuovo cinema internazionale.

Il restauro di Intolerance di David Wark Griffith[modifica | modifica sorgente]

Evento di apertura delle Nuove Versioni Restaurate con il restauro Digital Cinema di Intolerance (1916) di David Wark Griffith.

La versione restaurata è stata prodotta da ZZ Productions, in associazione con il Danish Film Institute e con la partecipazione di ARTE France, digitalizzato sotto la supervisione di Thomas C. Christensen ed accompagnato dalla ri-creazione della Suite Symphonique composta da Antoine Duhamel e Pierre Jansen proprio per il film nell'esecuzione dell'Orchestre National d'Ile-de-France diretta da Jean Deroyer.

Settimana Internazionale della Critica[modifica | modifica sorgente]

Giornate degli autori[modifica | modifica sorgente]

I premi[modifica | modifica sorgente]

Premi principali[modifica | modifica sorgente]

La mostra ha assegnato i seguenti riconoscimenti:

Orizzonti[modifica | modifica sorgente]

Premio Venezia Opera prima "Luigi De Laurentiis"[modifica | modifica sorgente]

Corto cortissimo[modifica | modifica sorgente]

  • Menzione speciale:
  • Prix UIP per il miglior cortometraggio europeo:
  • Leone Corto cortissimo per il miglior cortometraggio:

Altri premi[modifica | modifica sorgente]

I numeri e le nazioni della 64ª Mostra[modifica | modifica sorgente]

  • Numero dei paesi con almeno un film nelle sezioni ufficiali: oltre 70
  • Numero dei titoli visionati: 4585 (di cui 3122 lungometraggi)
  • Numero dei lungometraggi presentati nelle sezioni ufficiali: 61 (di cui 55 in prima mondiale, 6 in prima internazionale)
    • In concorso: 22
    • Fuori concorso: 14
    • Venezia Orizzonti: 25
  • Numero dei lungometraggi restaurati e altri titoli retrospettivi: 43
  • Cortometraggi: 45

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • L'Europeo, Cinema in Laguna, settembre 2008

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore
63ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
64ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
2007
Successore
65ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema