5. Armee (Deutsches Heer)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Armeeoberkommando 5
Stab eines Armeeoberkommandos.svg
Simbolo dell'alto comando dell'esercito tedesco (1871-1918)
Descrizione generale
Attiva 1913 - 1918
Nazione Flag of the German Empire.svg Impero tedesco
Servizio Kaiserstandarte.svg Esercito tedesco
Tipo Armata
Battaglie/guerre Fronte Occidentale (prima guerra mondiale)
Comandanti
Comandanti degni di nota Kronprinz Guglielmo

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La 5. Armee / Armeeoberkommando 5 (A.O.K. 5), fu una grande unità dell'esercito imperiale tedesco impegnata durante la prima guerra mondiale sul fronte occidentale, dove fu subito impiegata sulla Marna e successivamente nella sanguinosa battaglia di Verdun.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Con l'ordine di mobilitazione generale dell'Impero tedesco, il 2 agosto 1914, a Coblenza, nacque la "Quinta armata" di stanza a Saarbrücken vicino al Lussemburgo, che comprendeva le seguenti unità:[1]

La 5.Armee insieme alla 4.Armee, rappresentarono il gruppo d'armate centrali con cui l'esercito tedesco attaccò la Francia, nell'ambito del Piano Schlieffen. Le due armate combatterono alla fine dell'agosto 1914 contro l'esercito francese a Maas e nella Battaglia delle Ardenne spingendo le truppe nemiche fino al fiume Aisne.
In seguito alla sconfitta patita dai tedeschi durante la battaglia della Marna nei primi di settembre del 1914, i comandi dell'esercito, non attenendosi al piano di Schlieffen, ordinarono alle due armate sulla destra del fronte di la 1.Armee e la 2. Armee di convergere al centro in aiuto delle della 4. e 5. armata. Il fronte francese al contrario resse, e la posizione della 5. Armata si consolidò appena prima dell'abitato di Verdun, iniziando quella che caratterizzò tutta la Grande Guerra, ossia una guerra di trincea. La 5. Armee tedesca stazionò per quasi due anni nei dintorni di Verdun prima di essere impiegato in una delle battaglie più cruente della storia, la battaglia di Verdun appunto, dove per quasi un anno, la 5. Armee del Kronprinz Guglielmo cercò disperatamente di conquistare la cittadina. Nel 1918 le truppe della 5. Armee vennero poi impiegate nelle ultime fasi della guerra, difendendo il settore nelle offensive alleate di Saint Mihiel e della Mosa-Argonne.

Quartier generale[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 settembre 1914 il quartier generale della 5. Armee fu di stanza a Stenay fino al 4 dicembre 1916 dove cambiò luogo, e fu di stanza a Montmédy
Durante gli ultimi giorni di guerra, dal 2 novembre 1918 al 30 si ritirò nella città tedesca di Bad Nauheim.[2]

Comandanti[modifica | modifica wikitesto]

Comando supremo[3]

Capo di Stato Maggiore[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hermann Stegemann:.Geschichte des Krieges vol.1, Stoccarda/Berlino 1917, p.103
  2. ^ Hermann Cron: Geschichte des Deutschen Heeres im Weltkriege 1914–1918, Berlin 1937, p. 77
  3. ^ a b Hermann Cron: Geschichte des Deutschen Heeres im Weltkriege 1914–1918, Berlin 1937, S.396

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]