49er

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la squadra di football americano, vedi San Francisco 49ers.
49er
49er skiff.svg
Flag of Australia.svg
Tipo Deriva
Classe velica 49er black.svg
Costruttori Julian e Frank Bethwaite
Varo 1º modello 1995
Caratteristiche tecniche
Lunghezza fuori tutto 4,995 m
Larghezza 1,69 - 2,90 m
Immersione con deriva 1,50 m
Peso 62 - 92 kg
Superficie velica totale 21,2 m²
Superficie randa 15 m²
Superficie fiocco 6,20 m²
Superficie gennaker 38 m²
Equipaggio 2
Note Timoniere e prodiere al trapezio

Nell'ambito della vela, il 49er è una imbarcazione (più propriamente uno skiff) molto spettacolare e veloce progettata dall'australiano Julian Bethwaite nel 1995.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 si è iniziato a lavorare ad un nuovo armo che è stato approvato dalla classe il 30 settembre 2008. L'armo è stato poi ratificato dall'ISAF ed è diventato l'armo ufficiale della classe il giorno 1º aprile 2009. Il nome dato al nuovo armo è "squarehead" in quanto prevede di avere la randa non con la classica forma triangolare ma con un forma squadrata nei pressi del punto di penna. Il nuovo armo inoltre prevede l'albero in carbonio diviso in 3 sezioni.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'imbarcazione fa parte delle Classi internazionali annoverate dalla Federazione internazionale della Vela (ISAF) e le regate della sua classe fanno parte del programma delle Olimpiadi dal 2000 a Sydney.

Si tratta di uno scafo planante a svuotamento con trapezi, terrazze regolabili, una grande randa con fiocco autovirante ed un enorme gennaker. Con tali caratteristiche l'imbarcazione risulta molto veloce e spettacolare, tanto che è la deriva a due persone a singolo scafo più veloce che ci sia con un handicap Portsmouth yardstick di 68.8.

Olimpiadi[modifica | modifica wikitesto]

Velatura[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito dell'ISAF (Federazione Internazionale della Vela)