46ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La 46ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia si è svolta a Venezia, Italia, dal 4 settembre al 15 settembre del 1989, sotto la direzione di Guglielmo Biraghi.

Il Leone d'oro fu assegnato al film di Taiwan Città dolente (Beiqing chengshi) di Hou Hsiao-Hsien; il Leone d'argento fu invece assegnato alla produzione franco-tedesca di Otar Iosseliani Un incendio visto da lontano (Et la lumière fut).

Nelle categorie delle migliori interpretazioni vennero assegnati due ex aequo: Marcello Mastroianni e Massimo Troisi per Che ora è? di Ettore Scola e Peggy Ashcroft e Geraldine James per È stata via di Peter Hall.

Tra gli "eventi speciali": il celebre Decalogo del regista polacco Krzysztof Kieślowski, dieci film " (...) proiettati uno al giorno, che polarizzano al Lido l'interesse di stampa e pubblico[1]; Palombella rossa di Nanni Moretti e il terzo capitolo della saga di Indiana Jones, Indiana Jones e l'ultima crociata.

Giuria e Premi[modifica | modifica wikitesto]

La giuria era così composta:

I principali premi distribuiti furono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Biennale di Venezia - Gli anni '80

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Edoardo Pittalis - Roberto Pugliese, Bella di Notte - agosto 1996
  • L'Europeo, Cinema in Laguna, settembre 2008

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore
45ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
46ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
1989
Successore
47ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia
cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema