43P/Wolf-Harrington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cometa
43P/Wolf-Harrington
Scoperta 22 dicembre 1924
Scopritori Max Wolf
Robert G. Harrington
Designazioni
alternative
1924d; 1924 IV;
43P/1924 Y1; 1951k;
1952 II; 43P/1951 T2;
1957g; 1958 V; 1964g;
1965 III; 1970o;
1971 VI; 1977j;
1978 VI; 1984g;
1984 XVII; 1990e; 1991 V
Parametri orbitali
(all'epoca 1º maggio 2009[1])
Semiasse maggiore 3,352 UA
Perielio 1,357 UA
Afelio 5,348 UA
Periodo orbitale 6,14 anni
Inclinazione orbitale 15,989°
Eccentricità 0,595
Longitudine del
nodo ascendente
250,109°
Argom. del perielio 191,234°
Ultimo perielio 17 marzo 2004[2]
Prossimo perielio 1º luglio 2010
Dati fisici
Dimensioni 3,6 km (diametro)


La 43P/Wolf-Harrington è una cometa periodica dalla storia e dalla composizione non comune.

La cometa fu scoperta il 22 dicembre 1924 da Max Wolf, ma fu considerata persa in quanto non fu osservata ai successivi passaggi. Fu poi riscoperta il 4 ottobre 1951 da Robert G. Harrington[3].

La cometa mostra nettamente di essere perturbata da una forza non gravitazionale[4] (nelle comete attive l'espulsione di gas e polveri provoca un effetto razzo con direzioni preferenziali, questo effetto a seconda del verso di rotazione della cometa può provocare un accorciamento o un allungamento del periodo orbitale, oltre a variazioni del periodo di rotazione e dell'orientamento del nucleo cometario rispetto al Sole).

La cometa mostra emissioni di CN (Cianogeno) ma non di C2 (carbonio biatomico)[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 43P/Wolf-Harrington
  2. ^ (EN) OAA computing section circular NK 1263 43P/Wolf-Harrington
  3. ^ (EN) George Van Biesbroeck, Comet Notes: Comet Schaumasse; Comet Harrington (1951 k) , Popular Astronomy, vol. 59, pag. 552, 1951
  4. ^ (EN) S. Szutowicz, Investigation of Motion of Comet P/Wolf-Harrington, ACTA ASTRONOMICA, vol. 37:2, pag. 179-187, 1987
  5. ^ (EN) Chapter 1 Cometary diversity and cometary families (di Jacques Crovisier)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare