26 (numero)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
26
Cardinale Ventisei
Ordinale Ventiseiesimo, -a
Fattorizzazione 26 = 2 × 13
Numero romano XXVI
Numero binario 11010
Numero esadecimale 1A
Valori di funzioni aritmetiche
φ(26) = 12 τ(26) = 4 σ(26) = 42
π(26) = 9 μ(26) = 1 M(26) = -1

Ventisei (cf. latino viginti sex, greco ἕξ καὶ εἴκοσι) è il numero naturale dopo il 25 e prima del 27.

Proprietà matematiche[modifica | modifica sorgente]

  • È un numero composto dai seguenti fattori: 1, 2 e 13. Poiché la somma dei relativi fattori è 16 < 26, è un numero difettivo.
  • È un numero nontotiente
  • È un numero noncototiente.
  • È un numero di Ulam.
  • È il più piccolo numero non palindromo il cui quadrato è un numero palindromo: 262 = 676
  • È uguale alla somma delle cifre del suo cubo: 263 = 17576; 1 + 7 + 5 + 7 + 6 = 26
  • È l'unico numero esistente interposto fra un quadrato (25 = 52) e un cubo (27 = 33) dimostrato da Pierre de Fermat[1].
  • È la somma di due quadrati, 26 = 12 + 52.

Chimica[modifica | modifica sorgente]

Astronomia[modifica | modifica sorgente]

Simbologia[modifica | modifica sorgente]

Smorfia[modifica | modifica sorgente]

  • Nella Smorfia il numero 26 è la piccola Anna.

Convenzioni[modifica | modifica sorgente]

Linguaggio[modifica | modifica sorgente]

  • L'alfabeto inglese ha ventisei lettere.

Sport[modifica | modifica sorgente]

Fumetti[modifica | modifica sorgente]

  • Le serie giapponesi di anime spesso hanno 26 episodi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Number 26 – The Number of Script, Watkins Books.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica