269. Infanterie-Division (Wehrmacht)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
269. Infanterie-Division
Descrizione generale
Attiva 1939-1945
Nazione Germania Germania nazista
Alleanza Potenze dell'Asse
Servizio Heer
Tipo fanteria
Dimensione 15.000 uomini ca.
Battaglie/guerre Seconda guerra mondiale
Parte di

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La 269. Infanterie-Division fu una divisione di fanteria dell'esercito tedesco che combatté nella seconda guerra mondiale. Nel 1939 fu schierata sulla Linea Sigfrido, al confine con la Francia.

Ernst von Leyser, uno dei comandanti della 269. (1.4.1941-1.4.1942)

Dopo la vittoriosa offensiva del maggio 1940, fu trasferita per un anno in Danimarca, sino all'inizio dell'Operazione Barbarossa, nel giugno del 1941. Nel dicembre 1942 fu spostata in Norvegia, e vi rimase sino all'ottobre 1944, mese in cui si recò di nuovo in Francia. Nel gennaio 1945 supportò l'operazione Solstizio, un'infruttuosa offensiva nella zona di Strasburgo.

Finì la guerra arrendendosi ai russi, dopo che nel frattempo era stata trasferita ad est.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]