24 Ore di Le Mans 2007

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: 24 Ore di Le Mans.

24 Ore di Le Mans 2007
Edizione n. 75 del 24 Ore di Le Mans
Dati generali
Inizio 16 giugno
Termine 17 giugno
Titoli in palio
Vittoria assoluta Germania Marco Werner
Italia Emanuele Pirro
Germania Frank Biela
su Audi R10 TDI
Classe LMP2 Stati Uniti William Binnie
Regno Unito Allen Timpany
Regno Unito Chris Buncombe
su Lola B05/42
Classe GT1 Australia David Brabham
Regno Unito Darren Turner
Svezia Rickard Rydell
su Aston Martin DBR9
Classe GT2 Francia Raymond Narac
Austria Richard Lietz
Stati Uniti Patrick Long
su Porsche 997 GT3 RSR
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso
La Peugeot 908

La 24 Ore di Le Mans 2007 è stata la 75a maratona automobilistica svoltasi sul Circuit de la Sarthe di Le Mans, in Francia, il 16 e il 17 giugno 2007. Hanno gareggiato assieme 4 classi di automobili da competizione, ognuna delle quali ha avuto il suo vincitore. Le vetture più veloci, appartenenti alle classi LMP1 e LMP2, erano Sport Prototipi di categoria Le Mans Prototype appositamente progettati e costruiti per le gare, mentre le più lente classi GT1 e GT2 comprendevano vetture derivate da automobili GT stradali.

Contesto[modifica | modifica wikitesto]

Questa edizione richiama l'attenzione di molti appassionati in quanto, dopo diversi anni di dominio Audi, c'è un nuovo colosso dell'industria automobilistica che lancia la sua sfida per la vittoria: è la Peugeot con le sue due 908 HDI LMP1. Come la rivale tedesca anche la casa francese schiera dei prototipi con motore Diesel, ma con carrozzeria coupé, sono delle Gran Turismo Prototipo.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Sin dalle prove, si assiste ad un testa a testa per ottenere la pole position, tanto che i tempi si abbassano notevolmente. Alla fine la spunta la Peugeot numero 8 guidata da Stéphane Sarrazin che stacca un ottimo 3'26"344, seguita a ruota dall'Audi R10; gli altri prototipi, che non appartengono a queste due squadre ufficiali, vengono staccati di oltre 7 secondi.

Gara[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione 2007 parte alle ore 15 invece che alle ore 16 come previsto a causa delle elezioni amministrative, circa 250.000 spettatori sono assiepati lungo il Circuit de la Sarthe. Subito dopo la partenza alla chicane Dunlop Sebastien Bourdais su Peugeot 908 sbaglia la frenata e Rinaldo Capello su Audi R10 lo sorpassa prendendo la testa della corsa. Le prime battute di gara vedono Audi e Peugeot imporre un ritmo indiavolato e sparire all'orizzonte, ma la situazione meteorologica molto variabile contribuisce ripetutamente a rimescolare i valori in campo, comincia a piovere e la safety car entra in pista e ricompatta il gruppo. La pista divenuta scivolosa è piena di insidie: l'Audi R10 numero 3 guidata dal giovane Rockenfeller esce di pista a Tertre Rouge sbattendo violentemente contro il guard-rail, costringendo il pilota ad abbandonare.

L'Audi R10 vincitrice della corsa

All'imbrunire la pioggia intermittente smette di cadere, rientra la safety car e le vetture possono scatenarsi, i divari si allungano, le due Audi sono in testa seguite a poca distanza dalle Peugeot, mentre le Pescarolo girano regolari rimanendo sempre vicine pronte ad approfittare di ogni errore in testa alla corsa. È l'alba a Le Mans quando avviene il secondo colpo di scena, Rinaldo Capello mentre comanda la corsa con un buon margine grazie ad un ritmo inavvicinabile per gli avversari, sta affrontando la curva Indianapolis, una esse in cui si passa da 320 km/h a 150 km/h, improvvisamente si stacca la ruota posteriore della Audi R10, la vettura compie un tremendo testacoda e va a sbattere contro le barriere, risultato auto distrutta; le immagini televisive dimostreranno poi che un meccanico nelle fase concitata del precedente pit-stop aveva avvitato in malomodo la ruota.

Al box Audi si respira la tensione, mai in passato le vetture del team erano uscite di scena per incidenti, probabilmente si avverte di più il fiato sul collo da parte della Peugeot. L'ultima Audi rimasta in corsa deve ora guardarsi dalle due Peugeot 908 e da altrettante Pescarolo, perciò viene impostata una strategia conservativa.

Le Peugeot 908, velocissime in prova, soffrono in gara di problemi di gioventù legati soprattutto al raffreddamento del motore, la raffinata aerodinamica del prototipo garantisce un elevato carico deportante infatti le velocità più alte in curva le segna la 908, ma il rovescio della medaglia è che vengono aspirati detriti di gomme o fogliame che vanno ad occludere i radiatori, perciò sono costrette a fermarsi e ripulire spesso i condotti interni.

Il ritiro più amaro avviene a meno di un'ora dalla fine, la Peugeot 908 dell'equipaggio Nicolas Minassian, Jacques Villeneuve e Marc Gené, guidata da quest'ultimo, rientra ai box con seri inconvenienti al motore e non prosegue. Ma anche l'altra 908 lamenta problemi, si ferma ai box per diversi minuti ma alla fine riparte, evitando quindi che la Pescarolo la sorpassasse nel finale. Siamo negli ultimi 10 minuti di gara e Sebastien Bourdais che è alla guida compie un giro di pista a ritmo blando e poi parcheggia la vettura all'ultima chicane Ford, aspetta il passaggio dell'Audi R10 leader della corsa e riparte percorrendo gli ultimi 100 metri evitando così di dover compiere un ulteriore giro di pista pericoloso per l'affidabilità. In un finale sotto pioggia battente sono Marco Werner, Emanuele Pirro e Frank Biela a vincere la corsa su Audi R10; secondo posto per Stéphane Sarrazin, Pedro Lamy, Sebastien Bourdais su Peugeot 908; completano il podio al terzo posto Emmanuel Collard, Jean-Christophe Boullion e Romain Dumas alla guida della Pescarolo-Judd.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche intermedie[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Dopo la 1a ora Dopo 6 ore Dopo 12 ore Dopo 18 ore
Vettura / Piloti Vettura / Piloti Vettura / Piloti Vettura / Piloti
1 2 Allemagne Audi R10 (LMP1)
Kristensen / McNish / Capello
2 Allemagne Audi R10 (LMP1)
Kristensen / McNish / Capello
2 Allemagne Audi R10 (LMP1)
Kristensen / McNish / Capello
1 Allemagne Audi R10 (LMP1)
Biela / Pirro / Werner
2 8 France Peugeot 908 (LMP1)
Lamy / Sarrazin / Bourdais
1 Allemagne Audi R10 (LMP1)
Biela / Pirro / Werner
1 Allemagne Audi R10 (LMP1)
Biela / Pirro / Werner
7 France Peugeot 908 (LMP1)
Gené / Minassian / Villeneuve
3 7 France Peugeot 908 (LMP1)
Gené / Minassian / Villeneuve
7 France Peugeot 908 (LMP1)
Gené / Minassian / Villeneuve
7 France Peugeot 908 (LMP1)
Gené / Minassian / Villeneuve
8 France Peugeot 908 (LMP1)
Lamy / Sarrazin / Bourdais
4 1 Allemagne Audi R10 (LMP1)
Biela / Pirro / Werner
16 France Pescarolo Judd (LMP1)
Collard / Bouillon / Dumas
16 France Pescarolo Judd (LMP1)
Collard / Bouillon / Dumas
16 France Pescarolo Judd (LMP1)
Collard / Bouillon / Dumas
5 3 Allemagne Audi R10 (LMP1)
Luhr / Rockenfeller / Prémat
17 France Pescarolo Judd (LMP1)
Primat / Tinseau / Tréluyer
8 France Peugeot 908 (LMP1)
Lamy / Sarrazin / Bourdais
18 Royaume-Uni Pescarolo 01 (LMP1)
Barbosa / Hall / Short

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

I vincitori di Classe sono marcati in grassetto.[1]

Pos Classe Squadra Piloti Telaio Pneum. Giri
Motore
1 LMP1 1 Germania Audi Sport North America Germania Marco Werner
Italia Emanuele Pirro
Germania Frank Biela
Audi R10 TDI M 369
Audi TDI 5.5L Turbo V12
(Diesel)
2 LMP1 8 Francia Team Peugeot Total Francia Stéphane Sarrazin
Portogallo Pedro Lamy
Francia Sébastien Bourdais
Peugeot 908 M 359
Peugeot HDi 5.5L Turbo V12
(Diesel)
3 LMP1 16 Francia Pescarolo Sport Francia Emmanuel Collard
Francia Jean-Christophe Boullion
Francia Romain Dumas
Pescarolo 01 M 358
Judd GV5.5 S2 5.5L V10
4 LMP1 18 Regno Unito Rollcentre Racing Regno Unito Stuart Hall
Portogallo João Barbosa
Regno Unito Martin Short
Pescarolo 01 D 347
Judd GV5.5 S2 5.5L V10
5 GT1 009 Regno Unito Aston Martin Racing Australia David Brabham
Regno Unito Darren Turner
Svezia Rickard Rydell
Aston Martin DBR9 M 343
Aston Martin 6.0L V12
6 GT1 63 Stati Uniti Corvette Racing Stati Uniti Johnny O'Connell
Danimarca Jan Magnussen
Canada Ron Fellows
Chevrolet Corvette C6.R M 342
Chevrolet LS7-R 7.0L V8
7 GT1 008 Francia Aston Martin Racing Larbre Francia Christophe Bouchut
Italia Fabrizio Gollin
Danimarca Casper Elgaard
Aston Martin DBR9 M 341
Aston Martin 6.0L V12
8 LMP1 15 Rep. Ceca Charouz Racing System Rep. Ceca Jan Charouz
Germania Stefan Mücke
Malesia Alex Yoong
Lola B07/17 M 338
Judd GV5.5 S2 5.5L V10
9 GT1 007 Regno Unito Aston Martin Racing Regno Unito Johnny Herbert
Paesi Bassi Peter Kox
Rep. Ceca Tomáš Enge
Aston Martin DBR9 M 337
Aston Martin 6.0L V12
10 GT1 54 Francia Team Oreca Francia Laurent Groppi
Francia Nicolas Prost
Francia Jean-Philippe Belloc
Saleen S7-R M 337
Ford 7.0L V8
11 GT1 100 Italia Aston Martin Racing BMS Italia Fabio Babini
Regno Unito Jamie Davies
Italia Matteo Malucelli
Aston Martin DBR9 P 336
Aston Martin 6.0L V12
12 GT1 72 Francia Luc Alphand Aventures Francia Luc Alphand
Francia Jérôme Policand
Francia Patrice Goueslard
Chevrolet Corvette C6.R M 327
Chevrolet LS7-R 7.0L V8
13 LMP1 17 Francia Pescarolo Sport Svizzera Harold Primat
Francia Christophe Tinseau
Francia Benoît Treluyer
Pescarolo 01 M 325
Judd GV5.5 S2 5.5L V10
14 GT1 67 Rep. Ceca Convers MenX Racing Russia Alexei Vasiliev
Rep. Ceca Tomáš Kostka
Rep. Ceca Robert Pergl
Ferrari 550-GTS Maranello P 322
Ferrari F133 5.9L V12
15 GT2 76 Francia IMSA Performance Matmut Francia Raymond Narac
Austria Richard Lietz
Stati Uniti Patrick Long
Porsche 997 GT3-RSR M 320
Porsche 3.8L Flat-6
16 GT1 55 Francia Team Oreca Monaco Stéphane Ortelli
Francia Soheil Ayari
Francia Nicolas Lapierre
Saleen S7-R M 318
Ford 7.0L V8
17 GT1 59 Regno Unito Team Modena Spagna Antonio García
Paesi Bassi Jos Menten
Brasile Christian Fittipaldi
Aston Martin DBR9 M 318
Aston Martin 6.0L V12
18 LMP2 31 Stati Uniti Binnie Motorsports Stati Uniti William Binnie
Regno Unito Allen Timpany
Regno Unito Chris Buncombe
Lola B05/42 Kumho 318
Zytek ZG348 3.4L V8
19 GT2 99 Stati Uniti Risi Competizione
Stati Uniti Krohn Racing
Stati Uniti Tracy Krohn
Svezia Niclas Jönsson
Stati Uniti Colin Braun
Ferrari F430 GT2 M 314
Ferrari F136 4.0L V8
20 LMP1 19 Regno Unito Chamberlain-Synergy Motorsport Regno Unito Gareth Evans
Regno Unito Bob Berridge
Regno Unito Peter Owen
Lola B06/10 M 310
AER P32T 4.0L Turbo V8
21 GT2 93 Italia Autorlando Sport
Germania Farnbacher Racing
Germania Pierre Ehret
Danimarca Lars-Erik Nielsen
Danimarca Allan Simonsen
Porsche 997 GT3-RSR P 309
Porsche 3.8L Flat-6
22 GT2 78 Italia AF Corse
Regno Unito Aucott Racing
Regno Unito Joe Macari
Regno Unito Ben Aucott
Regno Unito Adrian Newey
Ferrari F430 GT2 M 308
Ferrari F136 4.0L V8
23 GT2 82 Regno Unito Team LNT Regno Unito Lawrence Tomlinson
Regno Unito Richard Dean
Regno Unito Rob Bell
Panoz Esperante GT-LM P 308
Ford (Élan) 5.0L V8
24 GT1 73 Francia Luc Alphand Aventures Francia Jean-Luc Blanchemain
Francia Didier André
Belgio Vincent Vosse
Chevrolet Corvette C5-R M 306
Chevrolet LS7-R 7.0L V8
25 LMP1 14 Paesi Bassi Racing for Holland b.v. Paesi Bassi Jan Lammers
Paesi Bassi Jeroen Bleekemolen
Paesi Bassi David Hart
Dome S101.5 M 305
Judd GV5.5 S2 5.5L V10
26 LMP1 12 Francia Courage Compétition Svizzera Alexander Frei
Francia Jonathan Cochet
Francia Bruno Besson
Courage LC70 M 304
AER P32T 3.6L Turbo V8
27 LMP2 33 Francia Barazi-Epsilon
Regno Unito Zytek Engineering
Messico Adrian Fernández
Giappone Haruki Kurosawa
Regno Unito Robbie Kerr
Zytek 07S/2 M 301
Zytek ZG348 3.4L V8
28 GT1 70 Belgio PSI Experience Francia Claude-Yves Gosselin
Francia David Hallyday
Austria Philipp Peter
Chevrolet Corvette C6.R P 289
Chevrolet LS7-R 7.0L V8
29 GT1 006 Francia Aston Martin Racing Larbre Francia Patrick Bornhauser
Francia Roland Bervillé
Regno Unito Gregor Fisken
Aston Martin DBR9 M 272
Aston Martin 6.0L V12
30
DNF
LMP1 7 Francia Team Peugeot Total Francia Nicolas Minassian
Canada Jacques Villeneuve
Spagna Marc Gené
Peugeot 908 M 338
Peugeot HDi 5.5L Turbo V12
(Diesel)
31
DNF
LMP1 2 Germania Audi Sport North America Danimarca Tom Kristensen
Regno Unito Allan McNish
Italia Rinaldo Capello
Audi R10 TDI M 262
Audi TDI 5.5L Turbo V12
(Diesel)
32
DNF
LMP2 32 Francia Barazi-Epsilon Danimarca Juan Barazi
Paesi Bassi Michael Vergers
Arabia Saudita Karim Ojjeh
Zytek 07S/2 M 252
Zytek ZG348 3.4L V8
33
DNF
GT2 83 Italia G.P.C. Sport Hong Kong Matthew Marsh
Svezia Carl Rosenblad
Spagna Jesús Diez Villarroel
Ferrari F430 GT2 P 252
Ferrari F136 4.0L V8
34
DNF
LMP2 25 Regno Unito Ray Mallock Ltd. (RML) Regno Unito Mike Newton
Regno Unito Andy Wallace
Brasile Thomas Erdos
MG-Lola EX264 M 251
AER P07 2.0L Turbo I4
35
DNF
GT2 87 Regno Unito Scuderia Ecosse Canada Chris Niarchos
Regno Unito Tim Mullen
Regno Unito Andrew Kirkaldy
Ferrari F430 GT2 P 241
Ferrari F136 4.0L V8
36
DNF
LMP2 35 Spagna Saulnier Racing Francia Jacques Nicolet
Francia Alain Filhol
Francia Bruce Jouanny
Courage LC75 M 224
AER P07 2.0L Turbo I4
37
DNF
GT2 97 Stati Uniti Risi Competizione Finlandia Mika Salo
Regno Unito Johnny Mowlem
Brasile Jaime Melo
Ferrari F430 GT2 M 223
Ferrari F136 4.0L V8
38
DNF
LMP2 24 Francia Noël del Bello Racing Russia Vitalij Petrov
Francia Romain Ianetta
Stati Uniti Liz Halliday
Courage LC75 M 198
AER P07 2.0L Turbo I4
39
DNF
LMP1 13 Francia Courage Compétition Francia Jean-Marc Gounon
Francia Guillaume Moreau
Svezia Stefan Johansson
Courage LC70 M 175
AER P32T 3.6L Turbo V8
40
DNF
GT2 85 Paesi Bassi Spyker Squadron b.v. Italia Andrea Belicchi
Svizzera Andrea Chiesa
Italia Alex Caffi
Spyker C8 Spyder GT2-R M 145
Audi 3.8L V8
41
DNF
LMP2 40 Portogallo Quifel ASM Team Racing for Portugal Portogallo Miguel Amaral
Regno Unito Warren Hughes
Spagna Miguel Angel de Castro
Lola B05/40 D 137
AER P07 2.0L Turbo I4
42
DNF
LMP2 20 Francia Pierre Bruneau Francia Marc Rostan
Stati Uniti Chris MacAllister
Regno Unito Gavin Pickering
Pilbeam MP93 M 126
Judd XV675 3.4L V8
43
DNF
GT2 80 Stati Uniti Flying Lizard Motorsports Stati Uniti Johannes Van Overbeek
Stati Uniti Seth Neiman
Germania Jörg Bergmeister
Porsche 997 GT3-RSR M 124
Porsche 3.8L Flat-6
44
DNF
LMP2 44 Germania Kruse Motorsport Canada Tony Burgess
Francia Jean De Pourtales
Austria Norbert Siedler
Pescarolo 01 Kumho 98
Judd XV675 3.4L V8
45
DNF
GT2 86 Paesi Bassi Spyker Squadron b.v. Rep. Ceca Jaroslav Janiš
Paesi Bassi Mike Hezemans
Regno Unito Jonny Kane
Spyker C8 Spyder GT2-R M 70
Audi 3.8L V8
46
DNF
GT2 71 Germania Seikel Motorsport
Germania Team Felbermayr-Proton
Austria Horst Felbermayr
Austria Horst Felbermayr Jr.
Stati Uniti Philip Collin
Porsche 997 GT3-RSR Y 68
Porsche 3.8L Flat-6
47
DNF
LMP1 5 Svizzera Swiss Spirit Svizzera Marcel Fässler
Svizzera Jean-Denis Délétraz
Svizzera Iradj Alexander
Lola B07/18 M 62
Audi 3.6L Turbo V8
48
DNF
GT2 81 Regno Unito Team LNT Regno Unito Tom Kimber-Smith
Regno Unito Danny Watts
Stati Uniti Tom Milner Jr.
Panoz Esperante GT-LM P 60
Ford (Élan) 5.0L V8
49
DNF
LMP2 29 Giappone T2M Motorsport Francia Robin Longechal
Giappone Yutaka Yamagishi
Giappone Yojiro Terada
Dome S101.5 M 56
Mader 3.4L V8
50
DNF
LMP1 9 Regno Unito Creation Autosportif Ltd. Regno Unito Jamie Campbell-Walter
Giappone Shinji Nakano
Svizzera Felipe Ortiz
Creation CA07 D 55
Judd GV5.5 S2 5.5L V10
51
DNF
LMP1 3 Germania Audi Sport Team Joest Germania Lucas Luhr
Germania Mike Rockenfeller
Francia Alexandre Prémat
Audi R10 TDI M 23
Audi TDI 5.5L Turbo V12
(Diesel)
52
DNF
GT1 64 Stati Uniti Corvette Racing Regno Unito Oliver Gavin
Monaco Olivier Beretta
Italia Max Papis
Chevrolet Corvette C6.R M 22
Chevrolet LS7-R 7.0L V8
53
DNF
LMP2 21 Regno Unito Team Bruichladdich Radical Regno Unito Tim Greaves
Regno Unito Stuart Moseley
Regno Unito Robin Liddell
Radical SR9 D 16
AER P07 2.0L Turbo I4
54
DNF
GT1 53 Giappone JLOC Isao Noritake Giappone Koji Yamanishi
Giappone Atsushi Yogo
Italia Marco Apicella
Lamborghini Murciélago R-GT Y 1
Lamborghini L535 6.0L V12
DNQ LMP1 10 Regno Unito Arena Motorsports International Svezia Stefan Johansson
Giappone Hayanari Shimoda
Zytek 07S M -
Zytek 2ZG408 4.0L V8

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Giro più veloce - Audi Sport North America #2- 3:27.176
  • Distanza - 5.029,101 km
  • Velocità media di gara - 209,152  km/h
  • Velocità massima - Audi R10 TDI - 339 km/h, Peugeot 908 HDi - 339 km/h

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Race - After 24 hours - Classement définitif (PDF), Automobile Club de l'Ouest, 17 giugno 2007, pp. pp. 74. URL consultato il 18 agosto 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]