24 Ore di Le Mans 2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: 24 Ore di Le Mans.

24 Ore di Le Mans 2005
Edizione n. 73 della 24 Ore di Le Mans
Dati generali
Inizio 18 giugno
Termine 19 giugno
Titoli in palio
Vittoria assoluta Danimarca Tom Kristensen
Finlandia JJ Lehto
Germania Marco Werner
su Audi R8 Sport
Classe LMP2 Brasile Thomas Erdos
Regno Unito Mike Newton
Regno Unito Warren Hughes
su MG-Lola EX264
Classe GT1 Regno Unito Oliver Gavin
Monaco Olivier Beretta
Danimarca Jan Magnussen
su Chevrolet Corvette C6.R
Classe GT2 Germania Mike Rockenfeller
Germania Marc Lieb
Stati Uniti Leo Hindery
su Porsche 911 GT3-RSR
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

La 73a edizione della 24 Ore di Le Mans si è svolta il 18 e 19 giugno 2005 sul Circuit de la Sarthe.

La gara[modifica | modifica wikitesto]

La gara del 2005 è stata disputata in condizioni climatiche estremamente calde[1], con temperature superiori ai 30 °C. Tale calore è stato causa di un elevato numero di inconvenienti meccanici. Al via la Pescarolo Sport n°16 prese il largo, dimostrandosi nettamente più veloce dei compagni di squadra, mentre l'Audi era costretta a rincorrere in quanto svantaggiata dal regolamento che penalizzava mediante bride e zavorre le vetture come la Audi R8 Sport che non erano state adeguate ai nuovi regolamenti. Di conseguenza le R8 avevano una minore velocità di punta, comparabile a quella delle Aston Martin di classe GT1, pertanto il tedeschi puntavano alla vittoria mediante l'affidabilità delle loro vetture invece delle prestazioni pure.

L'altra Pescarolo, la n°17, fu vittima di inconvenienti durante la gara: un contatto con una Panoz e l'esplosione di uno pneumatico che danneggiò la parte posteriore della carrozzeria. Tutti questi problemi accaddero mentre alla guida c'era Soheil Ayari, mentre il suo compagno di squadra Sébastien Loeb (campione del mondo Rally) si dimostrò all'altezza degli altri membri dell'equipaggio alla sua prima competizione in un circuito.

In seguito la n°16 dovette fermarsi ai box a causa di un problema al cambio e la lunga sosta le fece perdere il comando e parecchie altre posizioni, per risalire al secondo posto all'alba dopo una furiosa rincorsa a suon di giri veloci, con un tempo sul giro di circa cinque secondi più rapido dell'Audi che lasciava presagire il ricongiungimento nelle fasi finali di gara.

Ma la Pescarolo fu vittima di un surriscaldamento che la costrinse ai box con conseguente ricovero in garage e, dopo una breve sosta, Érik Comas la riportò in pista, ma fu impossibilitato a mantenere gli stessi tempi registrati in precedenza e quindi incapace di recuperare il vantaggio di due giri accumulato dall'Audi.

Con questo successo Tom Kristensen stabilì il record assoluto di sette vittorie a Le Mans, di cui sei consecutivi, superando i sei successi di Jacky Ickx. Inoltre il suo compagno di equipaggio Marco Werner completò la tripletta della Triple Crown of endurance racing, avendo egli già vinto la 24 Ore di Daytona nel 1995 e la 12 Ore di Sebring nel 2005.

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

I vincitori di Classe sono in neretto. Le vetture che non hanno completato il 75% della distanza del vincitore sono indiati come Non classificati (NC).

Pos Classe Squadra Plioti Vettura Pneumatici Giri
Motore
1 LMP1 3 Stati Uniti ADT Champion Racing Danimarca Tom Kristensen
Finlandia JJ Lehto
Germania Marco Werner
Audi R8 M 370
Audi 3.6L Turbo V8
2 LMP1 16 Francia Pescarolo Sport Francia Emmanuel Collard
Francia Jean-Christophe Boullion
Francia Érik Comas
Pescarolo C60 Hybrid M 368
Judd GV5 5.0L V10
3 LMP1 2 Stati Uniti ADT Champion Racing Germania Frank Biela
Regno Unito Allan McNish
Italia Emanuele Pirro
Audi R8 M 364
Audi 3.6L Turbo V8
4 LMP1 4 Francia Audi PlayStation Team Oreca Francia Franck Montagny
Francia Jean-Marc Gounon
Francia Stéphane Ortelli
Audi R8 M 362
Audi 3.6L Turbo V8
5 GT1 64 Stati Uniti Corvette Racing Regno Unito Oliver Gavin
Monaco Olivier Beretta
Danimarca Jan Magnussen
Chevrolet Corvette C6.R M 349
Chevrolet LS7R 7.0L V8
6 GT1 63 Stati Uniti Corvette Racing Canada Ron Fellows
Italia Max Papis
Stati Uniti Johnny O'Connell
Chevrolet Corvette C6.R M 347
Chevrolet LS7R 7.0L V8
7 LMP1 10 Paesi Bassi Racing for Holland Paesi Bassi Jan Lammers
Stati Uniti Elton Julian
Paesi Bassi John Bosch
Dome S101 D 346
Judd GV4 4.0L V10
8 LMP1 12 Francia Courage Compétition Germania Dominik Schwager
Svizzera Alexander Frei
Regno Unito Christian Vann
Courage C60H Y 339
Judd GV4 4.0L V10
9 GT1 59 Regno Unito Aston Martin Racing Australia David Brabham
Francia Stéphane Sarrazin
Regno Unito Darren Turner
Aston Martin DBR9 M 333
Aston Martin 6.0L V12
10 GT2 71 Stati Uniti Alex Job Racing
Stati Uniti BAM! Motorsport
Germania Mike Rockenfeller
Germania Marc Lieb
Stati Uniti Leo Hindery
Porsche 911 GT3-RSR Y 332
Porsche 3.6L Flat-6
11 GT2 90 Stati Uniti Petersen Motorsports
Stati Uniti White Lightning Racing
Germania Jörg Bergmeister
Stati Uniti Patrick Long
Germania Timo Bernhard
Porsche 911 GT3-RSR M 331
Porsche 3.6L Flat-6
12 GT1 50 Francia Larbre Compétition Francia Patrice Goueslard
Francia Olivier Dupard
Belgio Vincent Vosse
Ferrari 550-GTS Maranello M 324
Ferrari F133 5.9L V12
13 GT2 80 Stati Uniti Flying Lizard Motorsports Stati Uniti Johannes van Overbeek
Stati Uniti Lonnie Pechnik
Stati Uniti Seth Neiman
Porsche 911 GT3-RSR M 323
Porsche 3.6L Flat-6
14 LMP1 7 Regno Unito Creation Autosportif Ltd. Francia Nicolas Minassian
Regno Unito Jamie Campbell-Walter
Regno Unito Andy Wallace
DBA 03S M 322
Judd GV4 4.0L V10
15 GT2 76 Francia IMSA Performance Francia Raymond Narac
Francia Sébastien Dumez
Francia Romain Dumas
Porsche 911 GT3-RS M 322
Porsche 3.6L Flat-6
16 LMP1 18 Regno Unito Rollcentre Racing Regno Unito Martin Short
Portogallo João Barbosa
Belgio Vanina Ickx
Dallara SP1 M 318
Judd GV4 4.0L V10
17 GT1 61 Regno Unito Cirtek Motorsport
Russia Russian Age Racing
Russia Convers Team
Russia Nikolai Fomenko
Russia Alexey Vasilyev
Francia Christophe Bouchut
Ferrari 550-GTS Maranello M 315
Ferrari F133 5.9L V12
18 GT2 72 Francia Luc Alphand Aventures Francia Luc Alphand
Francia Jérôme Policand
Francia Christopher Campbell
Porsche 911 GT3-RS M 311
Porsche 3.6L Flat-6
19 GT2 89 Regno Unito Sebah Automotive Ltd. Danimarca Lars-Erik Nielsen
Danimarca Thorkild Thyrring
Germania Pierre Ehret
Porsche 911 GT3-RSR D 307
Porsche 3.6L Flat-6
20 LMP2 25 Regno Unito Ray Mallock Ltd. (RML) Brasile Thomas Erdos
Regno Unito Mike Newton
Regno Unito Warren Hughes
MG-Lola EX264 M 305
Judd XV675 3.4L V8
21 LMP2 36 Francia Paul Belmondo Racing Arabia Saudita Karim A. Ojjeh
Francia Claude-Yves Gosselin
Regno Unito Adam Sharpe
Courage C65 M 300
Ford (AER) 2.0L Turbo I4
22 LMP2 37 Francia Paul Belmondo Racing Francia Didier André
Francia Paul Belmondo
Stati Uniti Rick Sutherland
Courage C65 M 294
Ford (AER) 2.0L Turbo I4
23 GT2 83 Germania Seikel Motorsport Stati Uniti Philip Collin
Canada David Shep
Germania Horst Felbermayr, Sr.
Porsche 911 GT3-RSR Y 274
Porsche 3.6L Flat-6
24 LMP2 30 Germania Kruse Motorsport Regno Unito Tim Mullen
Regno Unito Ian Mitchell
Regno Unito Phil Bennett
Courage C65 P 268
Judd XV675 3.4L V8
25
NC
LMP1 9 Regno Unito Team Jota
Regno Unito Zytek Engineering Ltd.
Regno Unito Sam Hignett
Regno Unito John Stack
Giappone Haruki Kurosawa
Zytek 04S D 325
Zytek ZG348 3.4L V8
26
NC
GT2 95 Regno Unito Racesport Peninsula TVR Regno Unito John Hartshorne
Regno Unito Richard Stanton
Regno Unito Piers Johnson
TVR Tuscan T400R D 256
TVR Speed Six 4.0L I6
27
NC
LMP2 24 Francia Rachel Welter Giappone Yojiro Terada
Francia Patrice Roussel
Stati Uniti William Binnie
WR LMP04 P 233
Peugeot 2.0L Turbo I4
28
DNF
GT1 58 Regno Unito Aston Martin Racing Paesi Bassi Peter Kox
Portogallo Pedro Lamy
Rep. Ceca Tomáš Enge
Aston Martin DBR9 M 327
Aston Martin 6.0L V12
29
DNF
LMP1 17 Francia Pescarolo Sport Francia Soheil Ayari
Francia Eric Hélary
Francia Sébastien Loeb
Pescarolo C60 Hybrid M 288
Judd GV5 5.0L V10
30
DNF
GT2 92 Regno Unito Cirtek Motorsport
Russia Conversbank
Svezia Stefan Eriksson
Regno Unito Joe Macari
Nuova Zelanda Rob Wilson
Ferrari 360 Modena GTC D 218
Ferrari F131 3.6L V8
31
DNF
LMP1 5 Giappone Jim Gainer International Giappone Ryo Michigami
Giappone Seiji Ara
Giappone Katsutomo Kaneishi
Dome S101Hb D 193
Mugen MF408S 4.0L V8
32
DNF
GT2 78 Stati Uniti Panoz Motor Sports Francia Patrick Bourdais
Stati Uniti Bryan Sellers
Regno Unito Marino Franchitti
Panoz Esperante GT-LM P 185
Ford (Élan) 5.0L V8
33
DNF
LMP2 35 Belgio G-Force Racing / Bokkenrijders Paesi Bassi Val Hillebrand
Germania Frank Hahn
Regno Unito Gavin Pickering
Courage C65 D 183
Judd XV675 3.4L V8
34
DNF
GT2 92 Giappone T2M Motorsport Giappone Yutaka Yamagishi
Francia Xavier Pompidou
Francia Jean-Luc Blanchemain
Porsche 911 GT3-RS D 183
Porsche 3.6L Flat-6
35
DNF
LMP1 8 Regno Unito Rollcentre Racing Germania Michael Krumm
Regno Unito Bobby Verdon-Roe
Svizzera Harold Primat
Dallara SP1 M 133
Nissan 3.6L Turbo V8
36
DNF
LMP2 32 Stati Uniti Intersport Racing Stati Uniti Liz Halliday
Stati Uniti Sam Hancock
Regno Unito Gregor Fisken
Lola B05/40 G 119
AER P07 2.0L Turbo I4
37
DNF
LMP2 34 Stati Uniti Miracle Motorsports Stati Uniti John Macaluso
Regno Unito Ian James
Stati Uniti Andy Lally
Courage C65 K 115
AER P07 2.0L Turbo I4
38
DNF
LMP2 31 Francia Noël del Bello Racing Francia Romain Iannetta
Svizzera Christophe Pillon
Portogallo Ni Amorim
Courage C65 M 99
CG-Mecachrome 3.4L V8
39
DNF
GT1 69 Monaco JMB Racing Francia Jean-René De Fournoux
Francia Stéphane Daoudi
Stati Uniti Jim Matthews
Ferrari 575-GTC P 84
Ferrari F133 6.0L V12
40
DNF
GT2 85 Paesi Bassi Spyker Squadron b.v. Paesi Bassi Tom Coronel
Paesi Bassi Peter van Merksteijn
Paesi Bassi Donny Crevels
Spyker C8 Spyder GT2-R D 76
Audi 3.8L V8
41
DNF
GT2 93 Regno Unito Scuderia Ecosse Regno Unito Andrew Kirkaldy
Regno Unito Nathan Kinch
Regno Unito Anthony Reid
Ferrari 360 Modena GTC P 70
Ferrari F131 3.6L V8
42
DNF
GT1 51 Italia BMS Scuderia Italia Italia Fabrizio Gollin
Italia Christian Pescatori
Portogallo Miguel Ramos
Ferrari 550-GTS Maranello P 67
Ferrari F133 5.9L V12
43
DNF
GT1 52 Italia BMS Scuderia Italia Italia Michele Bartyan
Italia Matteo Malucelli
Svizzera Toni Seiler
Ferrari 550-GTS Maranello P 60
Ferrari F133 5.9L V12
44
DNF
LMP2 23 Francia Gerard Welter Francia Jean-Bernard Bouvet
Canada Robert Julien
Francia Sylvain Boulay
WR LMP04 P 53
Peugeot ES9J4S 3.4L V6
45
DNF
LMP1 13 Francia Courage Compétition Francia Jonathan Cochet
Giappone Shinji Nakano
Francia Bruce Jouanny
Courage C60H Y 52
Judd GV4 4.0L V10
46
DNF
LMP2 20 Francia Pir Competition Francia Pierre Bruneau
Francia Marc Rostan
Francia Philippe Haezebrouck
Pilbeam MP93 M 32
JPX 3.4L V6
47
DNF
LMP2 39 Regno Unito Chamberlain-Synergy Motorsport Regno Unito Bob Berridge
Regno Unito Gareth Evans
Regno Unito Peter Owen
Lola B05/40 D 30
AER P07 2.0L Turbo I4
48
DNF
LMP2 33 Stati Uniti Intersport Racing
Regno Unito Cirtek Motorsport
Danimarca Juan Barazi
Russia Sergei Zlobin
Francia Bastien Brière
Courage C65 M 30
AER P07 2.0L Turbo I4
49
DNF
GT2 77 Stati Uniti Panoz Motor Sports Stati Uniti Bill Auberlen
Regno Unito Robin Liddell
Canada Scott Maxwell
Panoz Esperante GT-LM P 27
Ford (Élan) 5.0L V8

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Pole Position - #16 Pescarolo Sport - 3:34.715
  • Giro più veloce - #16 Pescarolo Sport - 3:34.968
  • Distanza - 5050.5 km
  • Velocità media - 210.216 km/h
  • Velocità di punta - #16 Pescarolo Sport - 329 km/h

Trophy Winners[modifica | modifica wikitesto]

  • Indice di efficienza termica - #59 Aston Martin Racing

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Planetlemans.com | A very brief Le Mans 24 Hours History – Chapter 7

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]