1er Régiment étranger de cavalerie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
1er régiment étranger cavalerie
1º Reggimento straniero di cavalleria
1rec.jpg
Emblema del 1º REC
Descrizione generale
Attiva 1920 - oggi
Nazione Francia
Servizio Esercito francese
Tipo Reggimento
Ruolo cavalleria leggera blindata
Dimensione 900 militari
Guarnigione/QG Orange
Motto Nec Pluribus Impar
Colori Verde e rosso
Marcia La colonne
Battaglie/guerre campagna del Marocco, seconda guerra mondiale, Guerra d'Indocina, Guerra d'Algeria, Guerra del Golfo, Operazione Serval
Anniversari Camerone, 30 aprile
Decorazioni Legion d'Onore, Croce di guerra 1939-1945
Parte di
Comandanti
colonnello Jean-Christophe Béchon

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il 1º Reggimento straniero di cavalleria (in francese 1er Régiment étranger de cavalerie o 1er REC), è l'unico reggimento di cavalleria della Legione straniera francese. Il 2º reggimento straniero di cavalleria, è stato infatti soppresso e sostituito dal Distaccamento della Legione straniera di Mayotte.

Il reggimento, oggi corazzato, è stazionato a Orange dal 1967, data del suo trasferimento da Orano.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Costituito nel 1920, ebbe inizialmente una forte componente di russi bianchi, in particolare ufficiali provenienti dalla guerra civile russa, e di cavalieri cosacchi. Stazionarono inizialmente in Tunisia, e dal 1925 in Marocco perteciparono a tutti gli scontri con i ribelli antifrancesi nel Sahara. Dal gennaio 1943 partecipò alla seconda guerra mondiale, entrando nel maggio 1945 in Austria. Dal 1947 fu in Indocina, nel 1955 in Tunisia e l'anno dopo in Algeria [1]. Hanno combattuto durante la Guerra del Golfo.

Nel gennaio 2013 i legionari sono stati inviati in Mali a difendere il paese dall'invasione degli islamisti del Movimento Nazionale per la Liberazione dell'Azawad [2].

Mezzi[modifica | modifica sorgente]

Oggi dispone di 900 uomini su sette squadroni e dotato di carri armati leggeri AMX-10RC, blindati "Panhard VBL Milan" e mezzi anfibi Renault VAB.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://web.tiscali.it/legionestraniera/st_1rec.htm
  2. ^ Legione straniera,i cosacchi tornanonel deserto africano | Reporter nuovo