1943: The Battle of Midway

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
1943 : The Battle of Midway
Sviluppo Capcom
Pubblicazione Capcom
Data di pubblicazione 1987
Genere Sparatutto a scorrimento
Tema Seconda guerra mondiale
Modalità di gioco Giocatore singolo, due giocatori
Piattaforma Arcade, NES, TurboGrafx-16, Atari ST, Commodore 64, Amiga, Amstrad CPC, ZX Spectrum, Xbox, PlayStation 2, PlayStation Portable

1943: The Battle of Midway, conosciuto in Giappone come 1943: Midway Kaisen 1943: ミッドウェイ海戦, è uno sparatutto a scorrimento verticale, sviluppato dalla Capcom nel Giugno del 1987. Designer del gioco fu il giapponese Yoshiki Okamoto.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è ambientato nell'Oceano Pacifico durante la seconda guerra mondiale, e precisamente lungo le coste dell'atollo delle Isole Midway. Scopo del gioco è attaccare le forze militari giapponesi che avevano sferrato il celebre attacco contro le portaerei americane lì stanziate. Il gioco si sviluppa lungo 16 livelli e nell'ultimo bisognerà distruggere la corazzata giapponese Yamato. Dei 16 livelli, 11 consistono in attacchi aerei contro navi giapponesi (il boss può essere un bombardiere o una portaerei), mentre i rimanenti 5 livelli consistono in pure battaglie aeree.

Come nel suo predecessore 1942, il giocatore pilota un P-38 Lightning, e i bottoni in uso sono sempre due: uno per l'arma primaria - che varia in base al tipo di power-up acquisito - e l'altro per gli attacchi e/o azioni speciali: il looping (per evitare il fuoco nemico) e lo tsunami (che blocca per qualche secondo le navi da guerra giapponesi). I vari tipi di power-up saltano fuori in seguito all'abbattimento degli aerei nemici di colore rosso. A differenza di 1942, c'è però una sola vita a disposizione; se la si perde nell'ultimo livello, in alcune versioni non è possibile continuare il gioco.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi