13 - Se perdi... muori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
13 - Se perdi... muori
13seperdimuori.png
Sam Riley in una scena del film
Titolo originale 13
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2010
Durata 97 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35:1
Genere thriller, noir
Regia Géla Babluani
Soggetto Géla Babluani (film 13 Tzameti)
Sceneggiatura Géla Babluani, Greg Pruss
Produttore Jeanette Buerling, Rick Schwartz, Valerio Morabito, Iliana Nikolic (co-produttore)
Produttore esecutivo Jeanette Buerling, Maggie Monteith, Ron Hartenbaum, Douglas Kuber, Géla Babluani, Brian Edwards, Caroline Jaczko, Myles Nestel, Anthony Callie, Franck Dubarry
Casa di produzione Overnight Productions, Morabito Picture Company, Magnet Media Group, Oceana Media, Red Dragon Productions, Barbarian Films
Fotografia Michael McDonough
Montaggio Géla Babluani, David Gray
Musiche Alexander Van Bubenheim
Scenografia Jane Musky
Costumi Amy Westcott
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

13 - Se perdi... muori (13) è un film del 2010 diretto da Géla Babluani. È il remake in chiave hollywoodiana del film di produzione francese 13 Tzameti (2005), scritto e diretto dallo stesso Babluani.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Vince è un giovane ragazzo elettricista, che fa una vita comune con una famiglia normale, un giorno scopre che il padre deve effettuare un intervento perché gravemente malato ma la famiglia è sul lastrico e non sa come fare. Mentre si trova a lavorare in una casa sente che il padrone di casa ha nelle mani la possibilità di fare tanti soldi andando in un determinato posto. Mentre stava lavorando, questa persona muore e lui decide di prendere il suo posto. Grazie alle istruzione lasciate dall'uomo deceduto, questo riesce ad arrivare a destinazione, senza sapere dove si sta recando.

Arrivato, si troverà in un luogo dove non vorrebbe essere, in un luogo dove la gente si punta la pistola e spara, per il puro soddisfacimento degli scommettitori.[1]

Vince è spaventato a morte ma non sa cosa fare, ormai non può più tornare indietro e comincia la roulette della morte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Trama del film su film.tv

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema