13,5 cm K 09

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
13,5 cm Kanone M. 09
K 09
Il 13,5 cm K 09 esposto al Wellington Botanic Garden.
Il 13,5 cm K 09 esposto al Wellington Botanic Garden.
Tipo cannone campale pesante
Origine Germania Germania
Impiego
Utilizzatori GermaniaHeer
Conflitti Prima guerra mondiale
Produzione
Progettista Krupp
Data progettazione 1909
Costruttore Krupp
Entrata in servizio 1909
Ritiro dal servizio 1915
Numero prodotto 190 circa
Descrizione
Peso 6 730 kg
Lunghezza 8 200 mm
Lunghezza canna 4 800 mm
Altezza 1 920 mm
Calibro 135 mm
Peso proiettile 42 kg
Velocità alla volata 635 m/s
Gittata massima 15 100 m
Elevazione -5°/+24°
Angolo di tiro

[senza fonte]

voci di armi d'artiglieria presenti su Wikipedia

Il 13,5 cm Kanone M. 09[1], abbreviato in K 09, era un cannone campale pesante in calibro 135 mm impiegato dall'Esercito tedesco ed entrato in servizio nel 1909.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il cannone fu prodotto dalla Krupp di Essen ed acquisito dall'Esercito tedesco come complemento del cannone da 10 cm K 04. Solo cinque pezzi erano in servizio allo scoppio della Grande Guerra[2]. Fu ritirato dal servizio già nel 1915 poiché la munizione era considerata troppo leggera, ma fu reimmesso in servizio verso la fine della guerra, quando il blocco alleato iniziò ad avere effetto sulla produzione tedesca di munizioni.

Uno di questi cannoni fu catturato dalla Divisione neozelandese durante la Battaglia del Canale del Nord, il 29 settembre 1918. Alla fine della guerra questo cannone, in numero 4, venne inviato in Nuova Zelanda come trofeo di guerra e nel 1920 fu donato alla città di Wellington, in onore ai due battaglioni del Duke of Wellington's Regiment che avevano partecipato all'attacco alla Linea Hindenburg. Attualmente il cannone, l'unico ancora esistente, è esposto nel Wellington Botanic Garden.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nella nomenclatura tedesca dell'epoca: cannone calibro 13,5 cm modello 1909.
  2. ^ Jäger, op. cit. p. 29.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Hogg, Ian. Twentieth-Century Artillery. Barnes & Noble Books, New York, 2000 .ISBN 0-7607-1994-2
  • Jäger, Herbert. German Artillery of World War One, Wiltshire: Crowood Press, Ramsbury, Marlborough, 2001. ISBN 1-86126-403-8

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]