10 (numero)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
10
Cardinale Dieci
Ordinale Decimo, -a
Fattorizzazione 10 = 2 × 5
Numero romano X
Numero binario 1010
Numero esadecimale A
Valori di funzioni aritmetiche
φ(10) = 4 τ(10) = 4 σ(10) = 18
π(10) = 4 μ(10) = 1 M(10) = -1

Dieci (indoeuropeo *dekṃ; cf. latino decem, greco δέκα, sanscrito dáśa) è il numero naturale dopo il 9 e prima dell'11.

Proprietà matematiche[modifica | modifica sorgente]

Chimica[modifica | modifica sorgente]

Astronomia[modifica | modifica sorgente]

Simbologia[modifica | modifica sorgente]

Numerologia[modifica | modifica sorgente]

Tra i numeri interi il dieci occupa un posto particolare in quanto rappresenta la base della numerazione posizionale decimale, ossia quella comunemente utilizzata. Il fatto che il dieci sia la base del nostro sistema di numerazione è dovuto probabilmente al fatto che gli antichi arabi, che hanno usato per primi questo metodo di numerazione, utilizzavano le dita delle mani per contare.

Filosofia[modifica | modifica sorgente]

Il dieci, secondo Pitagora, è considerato il numero perfetto e costituiva il cosiddetto Tetraktys che a sua volta è la somma della successione dei primi quattro numeri e rappresentava i quattro principi cosmogonici.

Smorfia[modifica | modifica sorgente]

Religione[modifica | modifica sorgente]

Convenzioni[modifica | modifica sorgente]

Scuola[modifica | modifica sorgente]

Nelle scuole primarie e secondarie in Italia, 10 è il voto massimo ottenibile in compiti, interrogazioni e pagelle, e corrisponde all'eccellenza. Nella scuola secondaria di primo grado è anche il risultato più alto al relativo diploma, esclusi i casi in cui può essere assegnata la lode.

Sport[modifica | modifica sorgente]

Nella numerazione di base del calcio a 11, il 10 designava il trequartista ovvero il centrocampista più avanzato e l'elemento di maggior classe. Anche in seguito alla possibilità di scegliere personalmente il numero di maglia, il 10 rimane uno status symbol dei fantasisti: Diego Armando Maradona, Michel Platini, Zico, Roberto Baggio, Alessandro Del Piero e Francesco Totti.

Termini derivati[modifica | modifica sorgente]

  • dicembre - decimo mese dell'anno nell'antico calendario romano.
  • Molti termini composti con il prefisso derivato dal greco dèka (dieci): decalogo, decade, decaedro, decalitro, decadance ecc.
  • Decina - si intende un gruppo di composto da 10 elementi. Il termine decina si utilizza indipendentemente dalla base utilizzata per rappresentare il numero

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica