101 Reykjavík (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
101 Reykjavik
Titolo originale 101 Reykjavík
Lingua originale islandese, inglese
Paese di produzione Islanda, Danimarca, Francia, Norvegia, Germania
Anno 2000
Durata 88 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere commedia
Regia Baltasar Kormákur
Soggetto Hallgrimur Helgason (romanzo)
Sceneggiatura Hallgrimur Helgason e Baltasar Kormákur
Produttore Michael P. Aust, Baltasar Kormákur, Þorfinnur Ómarsson e Ingvar Þórðarson
Casa di produzione Blueeyes Productions, Filmhuset AS, Liberator Productions, Troika Entertainment GmbH, Zentropa Entertainments
Distribuzione (Italia) SHARADA
Fotografia Peter Steuger
Montaggio Skule Eriksen e Sigvaldi J. Kárason
Effetti speciali Eggert Ketilsson
Musiche Damon Albarn e Einar Örn Benediktsson
Trucco Manolo García, Ana Lozano
Interpreti e personaggi
Premi

101 Reykjavík è un film del 2000 diretto da Baltasar Kormákur, tratto dall'omonimo romanzo di Hallgrimur Helgason.

Il titolo del film si riferisce al codice postale della zona più vecchia della città di Reykjavík.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Hlynur, un ragazzo di trent'anni che vive ancora con la madre, passa il tempo a bere, guardare film porno e navigare in internet. Lola, l'insegnante spagnola di flamenco amica della madre, va a visitarli durante le vacanze di Natale. A Capodanno, mentre la madre è fuori casa, il ragazzo scopre che Lola è lesbica, ma finisce lo stesso con l'avere un rapporto sessuale con lei. Subito dopo scopre che la madre non solo è lesbica ma è anche la compagna di Lola. Rimasta incinta, Lola e la sua amante decidono di tenere il bambino e crescerlo insieme. Il ragazzo disperato, dopo aver tentato invano il suicidio, decide di trovarsi un lavoro e vivere insieme alle due donne e al suo bambino.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]