.mail

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
.mail
Tipo Generico
Stato Inesistente (rifiutato)
Uso pianificato Anti-spam
Restrizioni Inesistente, quindi non ottenibile
NDI supportati Nessuno

.mail è un dominio di primo livello generico che venne proposto dalla Spamhaus. Non ricevette l'approvazione da parte dell'ICANN.
L'intenzione dell'azienda promotrice era quella di combattere lo spam.

La proposta[modifica | modifica wikitesto]

Per poter registrare un dominio .mail sarebbe stato necessario possedere un ulteriore dominio da almeno sei mesi, di cui le informazioni di Whois fossero verificate. Il nome del dominio .mail sarebbe stato strettamente vincolato al quello del dominio in proprio possesso. Ad esempio, possendendo example.com, si sarebbe potuto richiedere example.com.mail, a cui si sarebbe dovuto aggiungere il nome del mail server: server.example.com.mail.

Le informazioni per contattare chi aveva registrato il dominio sarebbero state raccolte in un server pubblico. Gli indirizzi e-mail abuse@server.example.com.mail sarebbero stati affidati ad una organizzazione di controllo, che avrebbe avuto inoltre il potere di revocare la registrazione del dominio, nel caso fosse stato inviato spam da quel server.

Il client di posta avrebbe potuto controllare sul server pubblico se i domini .mail dei mittenti della posta in arrivo fossero stati revocati o cancellati.

Domini di primo livello generici
Non patrocinati  .biz  .com  .edu  .gov  .info  .int  .mil  .name  .net  .org
Patrocinati  .aero  .asia  .cat  .coop  .jobs  .mobi  .museum  .pro  .tel  .travel
Infrastrutturali  .arpa  (.root)
In attivazione  .post  .xxx  .club
Proposte in fase di valutazione  .cym  .kid  .kids  .lli  .sco  .web
Proposte rifiutate  .geo .mail
Cancellati/ritirati  .nato
Riservati  .example  .invalid  .localhost  .test
Pseudo domini  .bitnet  .csnet  .local  .onion  .uucp  .bit
Nazionali · Proposti
Telematica Portale Telematica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di reti, telecomunicazioni e protocolli di rete