(202421) 2005 UQ513

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.png
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è (202421) 2005 UQ513.
2005 UQ513
((202421) 2005 UQ513)
Scoperta 21 ottobre 2005
Scopritori M. E. Brown
D. L. Rabinowitz
C. A. Trujillo
Classificazione TNO
Cubewano[1]
Disco diffuso[2]
Parametri orbitali
(all'epoca JD 2455200,5[3])
Semiasse maggiore 6 505 436 920 km
43,4859624 UA[3]
Perielio 5 578 801 183 km
37,2918132 UA[3]
Afelio 7 432 072 656 km
49,68011158 UA[3]
Periodo orbitale 104742,203 giorni
(286,77 anni)[3]
Inclinazione
sull'eclittica
25,69365°[3]
Eccentricità 0,1424402[3]
Longitudine del
nodo ascendente
307,61646°[3]
Argom. del perielio 221,33012°[3]
Anomalia media 216,77040°[3]
Dati fisici
Dimensioni 550-1240 km[3][4]
925 km[5][6]
838 km[7]
513 km[8]
Dati osservativi
Magnitudine app. 20,8[9]
Magnitudine ass. 3,4

(202421) 2005 UQ513 è un oggetto minore del sistema solare. Si tratta di un oggetto transnettuniano con una magnitudine assoluta di 3,4, quindi di notevoli dimensioni, tanto che è candidato a diventare pianeta nano.
Non ha ancora un nome proprio ed è noto tramite la sua designazione provvisoria. All'inizio del nome si trova il numero progressivo che ha ricevuto nell'elenco generale degli asteroidi.

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

Il Minor Planet Center (MPC) lo ha classificato come un oggetto classico della fascia di Kuiper[1] mentre il Deep Ecliptic Survey (DES) lo ha classificato come un oggetto del disco diffuso[2].

Osservazioni[modifica | modifica sorgente]

È stato osservato 51 volte in 9 opposizioni e la prima immagine risale al 1990[3].

Distanza[modifica | modifica sorgente]

2005 UQ513 è al momento a 48,7 AU dal sole[9] e il prossimo passaggio al perielio avverrà nel febbraio del 2124[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b MPEC 2009-P26 : DISTANT MINOR PLANETS (2009 AUG. 17.0 TT), IAU Minor Planet Center, 07 agosto 2009. URL consultato il 31 agosto 2009.
  2. ^ a b Marc W. Buie, Orbit Fit and Astrometric record for 202421, SwRI (Space Science Department), 2008/11/29 using 51 observations. URL consultato il 12 marzo 2009.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m http://ssd.jpl.nasa.gov/sbdb.cgi?sstr=2005UQ513
  4. ^ Absolute Magnitude (H), NASA/JPL. URL consultato il 31 luglio 2008.
  5. ^ Dan Bruton, Conversion of Absolute Magnitude to Diameter for Minor Planets, Department of Physics & Astronomy (Stephen F. Austin State University). URL consultato il 09 dicembre 2008.
  6. ^ Assuming an albedo of 0.09
  7. ^ Wm. Robert Johnston, List of Known Trans-Neptunian Objects, Johnston's Archive, 22 agosto 2008. URL consultato l'08 dicembre 2008.
  8. ^ if H=4.1 ~513 km;assumed albedo=0.15?, Major News About Minor Objects, 01 settembre 2007. URL consultato il 26 marzo 2009.
  9. ^ a b AstDys (202421) 2005UQ513 Ephemerides, Department of Mathematics, University of Pisa, Italy. URL consultato il 16 marzo 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Asteroidi del sistema solare L'asteroide 951 Gaspra
Pianeti nani CererePlutoidi: Plutone ( ) · Haumea ( ) · Makemake · Eris ( )
Raggruppamenti asteroidali VulcanoidiNEA (Apollo · Aten · Amor) • Fascia principale • Planetosecanti (Mercurio · Venere · Terra · Marte · Giove · Saturno · Urano · Nettuno) • Troiani (della Terra · di Marte · di Giove · di Nettuno) • CentauriTNO (Fascia di KuiperPlutini · Cubewani · Twotini – · Disco diffuso) • Gruppi e famiglie (Famiglie collisionali)
Classi spettrali Tholen: B · F · G · C · S · X · M · E · P · A · D · T · Q · R · VSMASS: C · B · S · A · Q · R · K · L · X · T · D · Ld · O · V
Altro Asteroidi principaliLista completaSatelliti asteroidaliAsteroidi binariFamiglie asteroidali
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare