'Ala' Mubarak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

ʿAlāʾ Mubārak (in arabo: علاء مبارك), o ʿAlāʾ al-Dīn Muhammad Hosni Sayyid Mubārak (...) è un imprenditore egiziano.

È il primogenito che il Presidente della Repubblica dell'Egitto, Hosni Mubarak, ha avuto da sua moglie Suzanne Mubarak. Suo fratello minore è Gamal Mubarak.

Al contrario di Gamāl, ʿAlāʾ ha tenuto un profilo pubblico molto più basso.[1] Ciò non gli ha impedito però di essere accusato dall'opinione pubblica egiziana di forme scandalose di corruzione.

ʿAlāʾ ha studiato, come suo fratello, nel rinomato St. George's College del Cairo. Quindi si è diplomato nell'Università Americana del Cairo. È sposato con Heddy Rasekh ed è padre di due figli, Muhammad e ʿOmar. Muhammad è però morto il 18 maggio del 2009, ad appena 12 anni, dopo una grave malattia.[1]

Il 13 aprile 2011, ʿAlāʾ è stato imprigionato con il fratello Gamāl per 15 giorni in attesa di indagini con l'accusa di corruzione, abuso di potere e per il suo presunto ruolo nella repressione durante le proteste che hanno portato alla caduta del padre.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (AR) Death of President Mubarak's Grandson, BBC Arabic, 18 maggio 2009. URL consultato il 19 maggio 2009.
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie