'Abd Manaf ibn Qusayy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

ʿAbd Manāf ibn Quṣayy (in arabo: عبد مناف بن قصي; La Mecca, 430 ca. – La Mecca, ...) è stato un mercante arabo della tribù dei Banu Kinana. È il trisavolo per lato paterno di Maometto..

Figlio di Quṣayy ibn Kilāb,[1] il vero costitutore della tribù coreiscita, sposò ʿĀtika bint Murra al-Sulaymiyya (dei B. Sulaym) e da lei ebbe sei figli, di cui quattro maschi - ʿAbd Shams b. ʿAbd Manāf, Nawfal, Hāshim b. ʿAbd Manāf e Muṭṭalib b. ʿAbd Manāf[2] - e due femmine: Ḥāla e Barra.

Muṭṭalib, che era più giovane di Hāshim, gli succedette alla guida del clan.

La sepoltura di ʿAbd Manāf viene indicata nel cimitero del Jannat al-Muʿalla, a Mecca (attuale Arabia Saudita).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Al contrario di un'errata traslitterazione diffusa in ambito anglosassone, che riporta come nome Qusai, il nome Quṣayy è invece composto da una qaf con vocale damma, da una sad con vocale fatha e da una ya finale con la shadda. Si veda in proposito il Muʿjam asmāʾ al-ʿarab / Dictionary of Arab Names, supervisionato da Mohammad Al-Zubair e compilato da El-Said M. Badawi, Ali El-Din Hillal, Mahmoud F. Hegazi e Farouk Shousha, 2 voll. Beirut, Sultan Qaboos University - Librairie Du Liban (collana Encyclopedia of Arab Names), 1991, II, p. 1399b-1400a.
  2. ^ Dynastie de Mahomet

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (AR) ʿAbd Allāh al-Musʿab b. ʿAbd Allāh b. al-Musʿab al-Zubayrī, Kitāb nasab al-Quraysh (Libro sulle genealogie dei Quraysh), ed. a cura di E. Lévi-Provençal, Il Cairo, Dār al-maʿārif, 1982.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]