Ținutul Crișuri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ţinutul Crişuri
Tinutul Crisuri CoA.png
Mappa di localizzazione
Romania 1939 Tinutul Crisuri.svg
Informazioni generali
Capoluogo Cluj Napoca
Dipendente da Romania Romania
Evoluzione storica
Inizio 1938
Causa Riforma amministrativa
Fine 1940
Causa seconda guerra mondiale

Il Ţinutul Crişuri era uno dei 10 Ţinut, suddivisione amministrativa di primo livello, in cui era diviso il Regno di Romania.

Comprendeva parte della Transilvania, l'intera Crişana e il Maramureş. Il nome deriva dal fiume Crişul Alb e la capitale era la città di Cluj Napoca

Venne istituito nel 1938 a seguito della riforma amministrativa di stampo fascista[1] attuata dal Re Carlo II di Romania.

Distretti incorporati[modifica | modifica sorgente]

I distretti vennero soppressi. I 7 che componevano il Ţinutul Argeş erano i seguenti:

Stemma[modifica | modifica sorgente]

Lo stemma è composto da 7 bande, 4 rosse e 3 azzurre rappresentanti i distretti compresi nella regione. Una testa di toro nera spicca nel centro dello stemma e rappresenta Dragoș di Moldavia, già presente nello stemma della Moldavia

Soppressione del Ţinut[modifica | modifica sorgente]

Con l'inizio della seconda guerra mondiale parte del territorio venne perso a favore dell'Ungheria

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Günther H. Tontsch, Juristische Literatur zur rumänischen Verwaltungsgeschichte im 19. und 20. Jahrhundert, în: Jahrbuch für Europäische Verwaltungsgeschichte 12 (2000), pag. 285.
Romania Portale Romania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romania