Șimleu Silvaniei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Șimleu Silvaniei
comune
Șimleu Silvaniei – Veduta
Localizzazione
Stato Romania Romania
Regione Wappen Großfürstentum Siebenbürgen.png Transilvania
Distretto Actual Salaj county CoA.png Sălaj
Territorio
Coordinate 47°14′N 22°48′E / 47.233333°N 22.8°E47.233333; 22.8 (Șimleu Silvaniei)Coordinate: 47°14′N 22°48′E / 47.233333°N 22.8°E47.233333; 22.8 (Șimleu Silvaniei)
Abitanti 16 248 (2007)
Altre informazioni
Cod. postale 455300
Fuso orario UTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Romania
Șimleu Silvaniei
Posizione del comune all'interno del distretto
Posizione del comune all'interno del distretto
Sito istituzionale

Șimleu Silvaniei (in ungherese Szilágysomlyó, in tedesco Schomlenmarkt) è una città della Romania di 16.248 abitanti, ubicata nel distretto di Sălaj, nella regione storica della Transilvania.

Fanno parte dell'area amministrativa anche le località di Bic, Cehei e Pusta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo documento conosciuto cita la città con il nome di Wathasomlyowa nel 1258.

La città è stata per molti secoli dominio ungherese della famiglia Báthory che vi possedeva un castello fatto costruire da Miklós, Voivoda di Transilvania, agli inizi del XIII secolo.

Il castello cadde in disuso nel 1592, quando i Báthory si fecero costruire un palazzo nel centro cittadino. Di esso rimangono soltanto le rovine.

Nel 1919 venne fondata a Șimleu Silvaniei il primo liceo di lingua romena del distretto.

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Le rovine del Castello Báthory
  • Il Palazzo Báthory
  • La Chiesa cattolica romana, del 1532
  • La sinagoga, costruita nel 1876 in stile neoromanico
  • Il Museo dell'Olocausto, il primo del genere della Romania, aperto nel settembre 2005 per volere di Alex Hecht e Adam Aaron Wapniak.[1]

Personalità[modifica | modifica wikitesto]

  • Stefano I di Polonia Báthory, principe di Transilvania e re di Polonia, nato nella cittadina
  • Miklós Nyiszli, medico e scrittore, sopravvissuto all'Olocausto
  • István VIII Báthory (1477-1534), Voivoda di Transilvania.
  • István IX Báthory (1533-1586), ultimogenito di Stephen VIII, Voivoda (e più tardi Principe) di Transilvania, Re di Polonia e Granduca di Lituania.
  • Kristóf Báthory (1530-1581), figlio di Stephen Báthory di Somlyó e fratello maggiore del Re di Polonia, amministrò la Transilvania in veste di Voivoda durante l'assenza di suo fratello.
  • Zsigmond Báthory (1572-1613), figlio di Christopher, Principe di Transilvania.
  • Andrea Báthory (1562/1566-1599), cardinale, cugino di Sigismund, Principe di Transilvania, Gran Maestro dell'Ordine del Drago.
  • Gabriele I Báthory (1589-1613), nipote di Andrea, Principe di Transilvania.
  • Sofia Báthory (morta nel 1680), nipote di Gabriel Báthory, sposò Giorgio II Rákóczi, unendo così le famiglie Báthory e Rákóczi; promosse il Cattolicesimo.

Città gemellate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Articolo di Totallyjewish.com del 6 settembre 2005

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Romania Portale Romania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romania