Ľudmila Pajdušáková

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ľudmila Pajdušáková (Radošovce, 29 giugno 1916Vysoké Tatry, 6 ottobre 1979) è stata un'astronoma slovacca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ľudmila Pajdušáková è stata la prima astronoma slovacca [1]. Era specializzata nello studio del Sole, ma si occupò anche dello studio delle meteore [2]. Iniziò la sua carriera nel 1944. Lavorò all'osservatorio di Skalnaté Pleso di cui poi divenne il terzo direttore dal 16 agosto 1958 al 31 marzo 1979[3]. È morta a Vyšné Hágy, una frazione di Vysoké Tatry.

A lei è stato dedicato l'asteroide 3636 Pajdušáková [4].

Scoperte[modifica | modifica wikitesto]

Pajdušáková ha scoperto cinque comete: la cometa periodica 45P/Honda-Mrkos-Pajdušáková e le comete non periodiche C/1946 K1 Pajdusakova-Rotbart-Weber, C/1948 E1 Pajdušáková-Mrkos, C/1951 C1 Pajdusakova e C/1953 X1 Pajdušáková. Inoltre riscoprì la 27P/1956 S1 Crommelin.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) RNDr. L'udmila Pajdušáková, CSc. (1916-1979)
  2. ^ (EN) Bečvář, A.; Dzubák, M.; Kresák, L.; Mrkos, A.; Pajdušáková, L., "Activity of Great Meteoric Swarms 1946 and 1947", in: Bulletin of the Astronomical Institutes of Czechoslovakia, vol. 1, p. 34, settembre 1948.
  3. ^ (EN) Astronomical Institute Slovak Academy of Sciences - Directors of the Astronomical Institute
  4. ^ (EN) Pajdušáková = 1982 UJ2 (Pajdu\v{s}\'akov\'a in TeX)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

(EN) Lubor Kresak, Obituary - L. Pajdusakova 1916-1979, in Bulletin of the Astronomical Institutes of Czechoslovakia, vol. 31, n. 2, pag. 128, 1980

Controllo di autorità VIAF: 84983049