Ėduard Francevič Nápravník

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
« Il signor Nápravník è il nostro famoso direttore d'orchestra »
(Fëdor Michajlovič Dostoevskij, "I fratelli Karamazov", libro II, capitolo II)
Ėduard Francevič Nápravník

Ėduard Francevič Nápravník, in russo: Эдуард Францевич Направник? (Býšť, 24 agosto 1839San Pietroburgo, 23 novembre 1916), è stato un compositore e direttore d'orchestra ceco naturalizzato russo, noto per il suo ruolo centrale nella vita musicale russa, in qualità di direttore d'orchestra principale del teatro Mariinskij di San Pietroburgo per decenni. Diresse le prime di numerose opere russe, fra cui quelle di Musorgskij, Čajkovskij e Rimskij-Korsakov.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Eduard Nápravník (questo il suo nome alla nascita) nacque a Býšť, presso Hradec Králové, nel 1839. I suoi studi musicali da bambino furono incompleti e lacunosi, poiché era figlio di un povero insegnante. Rimasto orfano nel 1853 all'età di 14 anni, per guadagnarsi da vivere iniziò la sua carriera di organista in una chiesa. Nel 1854 entrò nella Scuola organistica di Praga, dove ebbe come professori Jan Bedřich Kittl ed altri, divenendo assistente professore. La generosità del suo insegnante gli permise di continuare gli studi. Nel 1861 ricevete un'offerta dalla Russia: il posto di direttore dell'orchestra privata del principe Jusupov a San Pietroburgo.

Nápravník divenne organista e direttore assistente dei Teatri Imperiali nel 1863, secondo direttore nel 1867 e primo direttore, succedendo a Ljadov, nel 1869: mantenne il posto fino alla morte. Diresse le prime rappresentazioni di Boris Godunov di Musorgskij nel 1874, di cinque opere di Čajkovskij, fra cui La Pulzella di Orléans, Mazeppa e La dama di picche e cinque di Rimskij-Korsakov, fra cui Notte di maggio, La fanciulla delle nevi e La notte prima di Natale. Diresse anche i concerti della Società musicale russa. Nel 1914, dopo una fruttuosa carriera al servizio dell'opera russa, fu costretto ad interrompere la sua attività per motivi di salute.

Nápravník è anche noto per aver diretto la seconda — ed assolutamente convincente — rappresentazione della Sinfonia n. 6 di Čajkovskij, il 15 novembre 1893, nove giorni dopo la morte del compositore. La prima, diretta dallo stesso compositore, non aveva avuto tanto successo, e per la mancanza di familiarità con una composizione tanto ricca di novità da parte del pubblico e dell'orchestra, e per la stessa direzione di Čajkovskij. Sotto la bacchetta di Nápravník e nell'emozione per la recente scomparsa del compositore, la sinfonia fu accolta come un capolavoro. Comprendeva anche alcune piccole correzioni apportate da Čajkovskij dopo la prima e quindi quella di Nápravník fu la prima rappresentazione della sinfonia nella forma in cui oggi la conosciamo.[1]

Delle quattro opere scritte da Nápravník la più celebre fu Dubrovskij (scritta nel 1894, rappresentata nel 1895) su libretto di Modest Il'ič Čajkovskij e basata su una storia di Aleksandr Puškin.

Nápravník morì a San Pietroburgo (allora Pietrogrado) nel 1916. Nel 1917 la sua famiglia lasciò la Russia e si stabilì in Belgio.

Composizioni[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Musica per orchestra e corale[modifica | modifica wikitesto]

  • Ballate per voci e orchestra: Il Voivoda, Il Cosacco e Tamara (da Michail Jur'evič Lermontov)
  • Quattro sinfonie: (1860–1879; No. 3 Il Demone (da Michail Jur'evič Lermontov)
  • Suite per orchestra
  • Overture solenne
  • Marce e danze nazionali per orchestra
  • Fantasia e suite per violino e orchestra
  • Concerto per piano e orchestra (Concerto Sinfonico) in la minore, Op. 27 (1877)
  • Fantasia su temi russi (Fantasia Russa) per pianoforte e orchestra in si minore, Op. 39 (1881)

Musica da camera[modifica | modifica wikitesto]

  • Tre quartetti per archi (1873–78)
  • Quintetto per archi (1897)
  • Due trii con pianoforte
  • Quartetto con pianoforte
  • Sonata per violino e pianoforte
  • Due suite per violoncello e pianoforte
  • Pezzi per archi e pianoforte

Musiche di scena[modifica | modifica wikitesto]

Discografia scelta[modifica | modifica wikitesto]

  • Concerto per piano e orchestra (Concerto Sinfonico) in la minore, Op. 27 e Fantasia su temi russi (Fantasia Russa) per pianoforte e orchestra in si minore, Op. 39 Evgenij Soifertis, pianoforte; BBC Scottish Orchestra diretta da Aleksandr Titov (Hyperion CDA67511).

Memoria[modifica | modifica wikitesto]

  • Una scuola del villaggio di Býšť è intitolata a Nápravník.
  • Il figlio Vladimir pubblicò una biografia del padre in russo: Ėduard Francovič Nápravník i ego sovremenniki, ISBN 5-7140-0412-4, 1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tchaikovsky Research.net

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 69122937 LCCN: n85024316