Čulym (affluente dell'Ob')

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Čulym - Чулым
Čulym - Чулым
Stato Russia Russia
Soggetti federali Krasnojarsk Krasnojarsk
Tomsk Tomsk
Lunghezza 1 799 km
Portata media 785 m³/s
Bacino idrografico 134000 km²
Nasce Kuzneckij Alatau
Sfocia fiume Ob' (fiume)

Il Čulym è un fiume della Russia siberiana sudoccidentale (oblast' di Tomsk e Kraj di Krasnojarsk), affluente di destra dell'Ob'.

Il fiume ha origine dalla catena montuosa del Kuzneckij Alatau, dall'unione dei due rami sorgentiferi Belij (bianco) Ijus (Белый Июс) e Čërnyj (nero) Ijus (Чёрный Июс); si dirige quindi verso nord, bagnando la città di Ačinsk, oltre la quale comincia a descrivere una ampia ansa in direzione ovest; dopo l'insediamento di Tegul'det il Čulym diventa un fiume di pianura, molto ampio (fino a 1.200 metri), dalla corrente lenta e ricco di meandri e bracci morti. Alcune decine di chilometri prima della città di Asino il fiume curva verso nordovest e successivamente verso ovest; si butta nell'Ob' nei pressi della città di Ust'-Čulym. Fra gli affluenti ricevuti, i maggiori sono Serež, Urjup, Kija e Jaja da sinistra, Bol'šoj Uluj, Kemčug e Čičkajul da destra.

Il fiume tocca alcuni centri urbani di una certa rilevanza; oltre alle già citate Ačinsk e Asino, si ricorda Nazarovo.

Il Čulym è gelato, in media, dai primi di novembre a fine aprile; è navigabile per 1.173 km a monte della foce.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia