Þórarinn Skeggjason

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Þórarinn Skeggjason (... – ...) è stato uno scaldo islandese dell'XI secolo.

Secondo lo Skáldatal, fu poeta di corte del re di Norvegia Haraldr harðráði. Compose una drápa sul re. Solo mezza stanza si è salvata all'interno delle saghe dei re. Dice che Haraldr rapì l'imperatore bizantino Costantino IX Monomaco. Questo episodio viene citato anche da Þjóðólfr Arnórsson nel suo Sexstefja.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]