Özlem Özçelik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Özlem Özçelik
Özlem.JPG
Dati biografici
Nazionalità Turchia Turchia
Altezza 191 cm
Peso 73 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrale
Squadra Ereğli BSK Ereğli BSK
Carriera
Squadre di club
1987-1988 Tuborg Izmir PSK Tuborg Izmir PSK
1988-XXXX Güneş Istanbul Güneş Istanbul
XXXX-XXXX Eczacıbaşı Istanbul Eczacıbaşı Istanbul
XXXX-1998 Emlakbank Ankara Emlakbank Ankara
1998-2005 Eczacıbaşı Istanbul Eczacıbaşı Istanbul
2005-2006 Dinamo Mosca Dinamo Mosca
2006-2008 Fenerbahçe SK Fenerbahçe SK
2008-2009 Türk Telekom GSK Türk Telekom GSK
2009-2011 Galatasaray SK Galatasaray SK
2011-2012 Beşiktaş JK Beşiktaş JK
2012- Ereğli BSK Ereğli BSK
Nazionale
1988-2008 Turchia Turchia 447 pres.
Palmarès
 Campionato europeo
Argento Turchia 2003
Statistiche aggiornate al 28 gennaio 2010

Özlem Özçelik (Smirne, 1º gennaio 1972) è una pallavolista turca.

Gioca nel ruolo di centrale nel Galatasaray Spor Kulübü.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La carriera di Özlem Özçelik inizia nell'Eczacıbaşı Spor Kulübü. Con l'Eczacibasi vince tutto in patria. Nel 2003, con la nazionale turca, ottiene un impensabile secondo posto agli Europei. Due anni dopo vince la medaglia d'oro ai XV Giochi del Mediterraneo e agli Europei 2005 viene premiata per il miglior muro della competizione. Dopo sette anni, nella stagione 2005-06, si trasferisce in Russia nella Dinamo Mosca, con cui vince il Campionato russo. Un anno dopo rientra in patria, tra le file del Fenerbahçe Spor Kulübü. Nella stagione 2008-09 prende parte all'ambizioso progetto del Türk Telekom Gençlik ve Spor Kulübü, ma non vince nessun trofeo. Dopo la chiusura del Turk Telekom Ankara va a giocare nel Galatasaray Spor Kulübü.

Parlmarès club[modifica | modifica sorgente]

1998-99, 1999-00, 2000-01, 2001-02, 2002-03
1998-99, 1999-00, 2000-01, 2001-02, 2002-03
2005-06
1998-99

Palmarès nazionale (competizioni minori)[modifica | modifica sorgente]

Premi individuali[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]