Öndvegissúlur

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gli Öndvegissúlur, o colonne del trono, sono una coppia di pali in legno che era posizionata ai lati del trono di un capo vichingo. Spesso vi erano intagliate immagini degli Æsir e facevano riferimento all'albero della vita, chiamato Yggdrasill.

Quando i coloni Vichinghi giungevano in Islanda, mettevano la loro fiducia negli Öndvegissúlur e li buttavano in mare quando vedevano la costa. Si insediavano allora nel punto in cui gli Öndvegissúlur toccavano la riva. La capitale islandese, Reykjavík, fu fondata con questo metodo.[1]

La saga degli islandesi chiamata Eyrbyggja saga racconta di quando Þórólfur Mostrarskegg (Thorolf Most-Beard) costruì un tempio dopo aver raggiunto l'Islanda, e le colonne del trono raffiguravano reginnaglar (in norreno il "chiodo di dio").[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Eric Scigliano, Sagas reveal Vikings were 'first oceanographers', New Scientist, 24 marzo 2009.
  2. ^ Eyrbyggja saga, William Morris & Eirikr Magnusson trad. (1892), Cap. 4.
mitologia Portale Mitologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia