Île Sainte-Marie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Île Sainte-Marie
comune
Île Sainte-Marie – Veduta
Localizzazione
Stato Madagascar Madagascar
Provincia Toamasina
Regione Analanjirofo
Distretto Nosy Boraha
Amministrazione
Amministratore locale Désiré Tsivatou
Territorio
Coordinate 16°50′00″S 49°55′00″E / 16.833333°S 49.916667°E-16.833333; 49.916667 (Île Sainte-Marie)Coordinate: 16°50′00″S 49°55′00″E / 16.833333°S 49.916667°E-16.833333; 49.916667 (Île Sainte-Marie)
Abitanti 16 000 (?)
Altre informazioni
Fuso orario UTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Madagascar
Île Sainte-Marie

Nosy Boraha, più comunemente nota come Île Sainte-Marie, è un'isola del Madagascar, al largo della costa nordorientale. Da un punto di vista amministrativo appartiene alla provincia di Toamasina. È lunga 60 km e larga 10 km.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il nome di Île Sainte-Marie è associato alla storia della pirateria. Fra il XVII e il XVIII secolo, infatti, l'isola fu scelta come base da numerosi gruppi di pirati e bucanieri che depredavano le flotte mercantili di ritorno dalle Indie Orientali. Fra gli altri, vissero a Sainte-Marie William Kidd e Robert Culliford. I pirati si integrarono con le popolazioni del luogo, dando origine a un gruppo etnico di sangue misto, che prese il nome di Zana-Malata.

Turismo[modifica | modifica sorgente]

Oggi, Sainte-Marie è una delle località più importanti per il turismo in Madagascar. È rinomata soprattutto per il whale watching; ogni anno, grandi gruppi di megattere provenienti dall'Antartico migrano fino allo stretto fra Saint-Marie e il Madagascar per riprodursi.

Fauna e flora[modifica | modifica sorgente]

Oltre alla fauna e alla flora dei fondali marini, a Saint-Marie si trovano numerose specie di lemuri e orchidee; fra queste, la rinomata "Regina del Madagascar" (Eulophiella roempleriana). Si trovava a Saint-Marie anche il Coua delalandei, una specie di cuculo particolarmente elegante e non parassita, oggi estinto.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Madagascar Portale Madagascar: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Madagascar